Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

INTERVISTE

Milan, Calabria: “Non ci siamo posti limiti: crediamo allo Scudetto”

L'intervista di Davide Calabria (difensore AC Milan) a 'Sport Mediaset' | Milan News (Getty Images)

Davide Calabria, terzino del Milan, ha parlato della volata Scudetto e non solo in esclusiva per i microfoni di 'Sport Mediaset'

Daniele Triolo

Davide Calabria, difensore del Milan, ha parlato in esclusiva per 'Sport Mediaset'. Ecco le dichiarazioni integrali del numero 2 rossonero.

Sul suo primo pensiero dopo Torino-Milan: “Partita difficile, molto complicata. Il Torino credo sia una delle squadre peggiori da affrontare perché cercano di farti giocare il meno possibile pressando a tutto campo. Hanno fatto la partita per limitare la nostra fase offensiva. Ovvio che non siamo contenti ma è impensabile vincerle tutte. Per fortuna che anche gli altri stanno facendo passi falsi, vediamo il lato positivo, mancano ancora delle partite e siamo ancora la davanti. Perché vedere il bicchiere mezzo vuoto?”.

Su cosa manca per sbloccare l'attacco inceppato del Milan: “È sotto gli occhi di tutti che abbiamo consolidato la fase difensiva e che ci manca il guizzo che ci porti in vantaggio. Abbiamo sempre pensato questa cosa che se riusciamo a non prendere gol, poi uno lo facciamo. In questo periodo ci sta mancando questa cosa ma penso che agli attaccanti capiti un periodo così ma devono avere fiducia. Dobbiamo tirare di più perché l’unico modo di fare gol è tirare. Dobbiamo dare qualcosa in più per portare a casa partite difficili”.

 Davide Calabria (difensore AC Milan), qui durante Milan-Bologna 0-0 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Sul fatto che sta diventando più bravo e continuo negli assist, come quelli fatti per Olivier Giroud nel derby e a Napoli: “Me lo auguro. Dobbiamo cercare di non far rimanere Oli troppo solo in area con la difesa avversaria schierata. Lui è un grande attaccante che ha bisogno di supporto come tutti. Dobbiamo essere più bravi tutti ad arrivare in area”.

Su cosa vuol dire per lui indossare la fascia di capitano del Milan: “Vuol dire tanto, è una responsabilità importante. Penso di poter far capire agli altri cosa significhi il Milan, Milanello e San Siro. È una cosa che mi fa molto piacere questa, è positiva. Devo cercare di dare sempre l’esempio sia in campo che fuori. Sono contento della fiducia che il mister e la società mi stanno dando. Ora sta a me ripagarla questa fiducia con delle buone prestazioni”.

Su cosa ha in più il Milan, rispetto a Inter e Napoli, nella volata Scudetto: “Tutte e tre siamo delle grandi squadre. A inizio anno i favoriti erano altri probabilmente, ma noi ci abbiamo creduto sempre. Non ci siamo posti limiti. Non siamo perfetti ovvio, ma non lo è nessuno. Dobbiamo sfruttare tutto il potenziale che abbiamo e siamo fiducioso. Stiamo dando tutto per cercare di portare a casa qualcosa che da anni manca. Diverse squadre hanno investito di più di noi, ma noi ci crediamo allo Scudetto”.

Su Milan-Genoa di domani: si aspetta una partita rognosa? “Assolutamente sì, verso la fine sono quasi sempre così le partite. Tutti giocano con il coltello fra i denti. Lo sappiamo e stiamo lavorando in questi giorni. Ovvio che sarà dura anche questa come tutte”. Milan, nome nuovo per la fascia sinistra: le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di