Milan, Calabria: “Giusto fermarsi. Ho sentito Cutrone, è stato male”

Il calcio è fermo per via dell’emergenza coronavirus, ma i colleghi di Sky Sport hanno intervistato Davide Calabria. Le dichiarazioni del terzino del Milan

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Davide Calabria Milan

MILAN NEWS – Le interviste ai tempi del Coronavirus. Anche Sky Sport, inevitabilmente, si adegua. E oggi il giornalista Manuele Baiocchini ha intervistato telefonicamente Davide Calabria. Ecco l’intervista completa al terzino destro rossonero.

Calabria racconta le sue giornate, tra tv e allenamenti: “Un po’ come tutti, a casa. Ci alleniamo un minimo. Leggiamo, tanto Netflix. Solite cose. Abbiamo un bel programma, uso la bicicletta, faccio un giro e poi faccio parte alta e corpo libero. Eravamo preoccupati per la nostra famiglia, nonni, parenti, bambini. Hai un po’ di timore su quel che poteva succedere”.

Sull’amico ed ex compagno al Milan Patrick Cutrone, positivo al coronavirus: “Ha avuto febbre alta qualche giorno, non è stato bene. L’ha passata come un’influenza, febbre alta, ora sta bene”.

Sugli allenamenti in casa e sul ritorno a Milanello dei compagni: “Qualche chilo in più non credo. Chi la vive peggio? Gigio e Antonio si allenano – ha risposto Calabria – mentre Castillejo non è abituato a stare solo, è bravo a pulire in casa”.

In generale la situazione del Milan è in continuo aggiornamento, soprattutto a livello societario. Lo scenario tra Gazidis e Pioli sembra migliorare: la situazione >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy