Lazio-Milan, Parolo: “Episodi decisivi. Rissa finale? Colpa di Paquetà”

LAZIO NEWS – Marco Parolo, giocatore biancoceleste, ha parlato a ‘Lazio Style Radio’ al termine del match Lazio-Milan: ecco le sue dichiarazioni

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Luis Alberto Marco Parolo e l'arbitro Calvarese in Lazio-Milan

LAZIO NEWSMarco Parolo, giocatore biancoceleste, ha parlato ai microfoni di ‘Lazio Style Radio‘ al termine del match Lazio-Milan dello stadio ‘Olimpico‘ di Roma. Una partita, inaspettatamente, senza storie: Milan dominante, solido in difesa e concreto davanti. Dopo il vantaggio firmato Calhanoglu (con deviazione, probabilmente decisiva), partita nettamente in discesa per i rossoneri che avrebbero potuto vincere con un passivo addirittura più pesante dello 0-3.

“La partita è stata decisa da due episodi: una deviazione e un rigore. In questo periodo situazioni del genere incidono molto, se avessimo pareggiato con Lazzari (in realtà sarebbe stato 1-2, ma il gol era un metro in fuorigioco, ndr) sarebbe stato diverso, dopo il 3-0 è stato difficile reagire anche mentalmente”.

Sulle prossime partite: “Dobbiamo resettare la gara di oggi e ricarcarci in vista della gara di martedì, ci attende una partita importante da dove possiamo ripartire. Siamo a 7 punti dalla Juve e quello dello scudetto era un sogno ma l’obiettivo della stagione era un altro ovvero la Champions. Abbiamo le nostre consapevolezze, poi le tante assenze hanno influito, non è facile in questo momento del campionato”.

Come si riparte dopo questa batosta? Le parole di Parolo: “Si cancella e si va avanti perché l’obiettivo è finire nel miglior modo lo stagione raggiungere la Champions e fare il maggior numero di punti possibile e vedere dove arriveremo. Abbiamo ancora due guorni per recuperare, speriamo di recuperare anche qualche altro giocatore oltre Caicedo e Immobile che torneranno. Sperimao in Leiva, Cataldi e Luiz Felipe”.

Nel finale c’è stato un accenno di rissa in campo. Perché? Probabilmente pare fosse dovuto a qualche giochino di Paquetà poco corretto (un colpo di tacco), quando stava difendendo il pallone sulla bandierina: “Ci vuole rispetto per l’avversario e in quel momento non l’ha dimostrato, però è finita lì”.

LEGGI LE PAGELLE DI LAZIO-MILAN >>>

SEGUICI SUI SOCIAL: CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy