Juventus, Buffon: “Ho simpatizzato Inter per colpa di Trapattoni”

Juventus, Buffon: “Ho simpatizzato Inter per colpa di Trapattoni”

Gianluigi Buffon si racconta ai microfoni di Juventus TV. Il portiere bianconero ha parlato della quarantena causa coronavirus e del suo passato nerazzurro

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Gianluigi Buffon

NEWS JUVENTUS – I ricordi di Gianluigi Buffon ai microfoni di Juventus TV. Il suo idolo da giovane e il passato ‘quasi’ nerazzurro. Poi la sua quarantena causa Coronavirus, e il messaggio per tutti gli italiani.

“A 4-5-6 anni tifavo la Juve ma vedevo in Trapattoni il mio idolo. Quando lui è andato all’Inter ho simpatizzato anche un po’ per l’Inter. Poi ho cominciato a tifare le squadre di provincia: Pescara, Como, Avellino…Poi a 12 anni il Genoa mi ha trascinato in questa vita da tifoso interessato. Tutto questo alla fine ti fa capire quanto da bambino siano importanti le figure, come quella del Trap”.

Il ritorno alla Juventus è stato ‘naturale’ per il portiere: “A Parigi ho passato un anno bellissimo, probabilmente mi ci voleva per disintossicarmi, ma i contatti con il presidente, Paratici e i compagni di squadra ci sono sempre stati. Ho fatto una stagione dall’esterno senza mai tagliare il cordone ombelicale”.

Infine un messaggio per tutti durante questa quarantena: “Dobbiamo restare a casa. So che rispetto ad altri son facilitato, anche per la situazione economica. Se non lavoro, vado avanti in maniera agiata. Poi ho una casa con un giardino, tutto fa sì che a casa non si stia così male. Chi vive in città, in un appartamento…è più complicato. Ma lo scopo di tutto questo è il rispetto nei confronti degli altri, bisogna seguire tutte le direttive che arrivano. Da questa situazione, da quelle più complicate, arrivano delle chiavi di lettura molto belle. Ci sta unendo come popolo. Ho aperto la finestra e anche a Torino ho respirato un’aria bellissima, finalmente. È bello vivere in una dimensione diversa – conclude Buffon – siamo abituati a non pensare e a bruciare il tempo dietro al lavoro. Avere tanto tempo non è qualcosa a cui siamo abituati, se impariamo a suddividere bene la giornata ne usciamo cresciuti”.

Proprio in tema Coronavirus, è spaventoso il dato dell’ultimo bollettino >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy