Immunologo Le Foche: “Non vedo tempi lunghi per riaprire gli stadi”

Immunologo Le Foche: “Non vedo tempi lunghi per riaprire gli stadi”

MILAN NEWS – Il noto immunologo Le Foche si è detto ottimista per la riapertura negli stadi: presto, a suo dire, il pubblico tornerà a esserci.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi
La Curva Sud di San Siro, tifosi del Milan

MILAN NEWS – Il calcio era ripartito a fine giugno. L’estate è trascorsa quasi nella normalità in tutta Italia e ora aumentano i contagi. I ritiri delle squadre però sono già ricominciati e per metà settembre è previsto l’inizio della Serie A. Ci si chiede quindi quando sarà possibile rivedere, almeno in parte, il pubblico negli stadi. Ne ha parlato l’immunologo Francesco Le Foche, che segue e studia l’andamento del Covid-19 da mesi. Ecco le sue parole al CorSport: “L’isolamento di due settimane è un protocollo scientifico non modificabile. Non credo a una moltiplicazione allarmante dei casi di contagio, peraltro ampiamente prevedibili. Credo invece fermamente che occorra imparare a convivere con questo virus”.

Come convivere nel calcio: “Due o tre casi per squadra, con contagio asintomatico, non devono indurre a paralizzare il sistema una seconda volta. Sarebbe un errore macroscopico. Vale per la vita, ma vale a maggior ragione per il mondo del pallone che ha dimostrato senso di responsabilità, maturità e organizzazione. Vale per i calciatori, i dirigenti, ma anche per tutto l’indotto dei tifosi e dei media”.

Quando riammettere il pubblico: “Qualunque errore in questo senso potrebbe rispedirci nel passato con le conseguenze immaginabili. Va programmato seriamente, ma non vedo tempi molto lunghi per la riapertura graduale ai tifosi. Tre o quattro mesi, direi. Considero fondamentale l’impatto emotivo e psicologico in una società familistica come la nostra della riapertura delle scuole”.

CALCIOMERCATO MILAN – LE NEWS DELL’ULTIM’ORA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy