Genoa-Milan, l’analisi tattica del match

Genoa-Milan, l’analisi tattica del match

Sarà una partita importantissima sia per il Milan che per il Genoa. Entrambe dovranno fare attenzione se non vogliono uscirne sconfitti. L’analisi tattica

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – Una partita da affrontare con il coltello tra i denti. Il Milan non può davvero concedersi altri passi a vuoto se vuole cercare di risalire una classifica che inizia a diventare scomoda. I rossoneri faranno visita al Genoa di Aurelio Andreazzoli, altra squadra in difficoltà dopo un ottimo avvio. Il ‘Marassi’ è sempre un campo ostico da affrontare, a maggior ragione se la squadra di casa non naviga in buonissime acque. Il clima sarà teso e ostile, per questo motivo alcuni accorgimenti tattici è necessario che vengano presi così da non farsi trovare impreparati.

Per la quarta partita consecutiva dopo Inter, Torino e Fiorentina, il Milan si troverà davanti una squadra che si schiera con il 3-5-2. Nei tre precedenti sono arrivate altrettante sconfitte, ragion per cui sarà fondamentale trovare le giuste contromisure. Questo sistema di gioco permette alle varie squadre di potersi muovere molto bene in ampiezza, dati i due esterni larghi sempre propositivi in entrambe le fasi. Inoltre, in fase di cross, sono sempre due gli attaccanti che riempiono l’area di rigore. Da questa breve descrizione appare chiaro che è vitale cercare di disinnescare tale situazioni ancor prima che venga a verificarsi.

E come fare tutto ciò? Il leitmotiv deve essere guidato da uno dei tratti distintivi del modo di giocare di Marco Giampaolo ma che, al momento, non si è mai visto: il pressing alto. Grazie al pressing il Milan può ostruire le linee di passaggio del Genoa evitando che la palla venga recapitata al faro del centrocampo del Genoa, e cioè Lasse Schöne. L’ex Ajax ha piedi adatti a mandare la palla dove vuole ed è questo che bisogna stoppare in partenza per evitare di far scaturire tutto il meccanismo prima descritto.

Per offendere il Milan deve per forza affidarsi alla qualità di Rafael Leao ed Jesus Suso, che devono cercare di accendere la voglia di gol di Krzysztof Piatek. Gli uno contro uno saranno fondamentali per creare una superiorità numerica che può davvero aprire le maglie genoane. Occhio anche a Lucas Paquetà, stasera possibile titolare, che con la sua visione di gioco può contribuire ad aprire varchi interessanti per i compagni. Intanto ecco 10 curiosità sul match, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy