Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN NEWS

Jacobelli: “Il Milan ha lanciato un chiaro messaggio al mercato” | ESCLUSIVA

Hakan Calhanoglu and Gianluigi Donnarumma, Milan, Getty Images

Xavier Jacobelli, Direttore del quotidiano sportivo 'Tuttosport', è intervenuto in esclusiva ai microfoni di 'pianetamilan.it

Enrico Ianuario

Intervenuto in esclusiva ai microfoni di pianetamilan.it, Xavier Jacobelli ha parlato delle possibili operazioni di mercato del Milan. Queste le sue parole: "Dipenderà molto da quanto e come la società intenda muoversi sul mercato. Il Milan sta compiendo, anche grazie al loro di Ivan Gazidis, una strepitosa opera di risanamento dei conti. Basti pensare che nell'arco di un anno ha dimezzato le perdite. Se noi ricordiamo quale fosse il punto di partenza del nuovo Milan quello succeduto alla società cinese e dove sia oggi il Milan, alla società bisogna solo fare i complimenti. Il Milan è tornato a giocare dopo sette anni in Champions League. E' stato molto sfortunato e penalizzato, a proposito di errori arbitrali, soprattutto in due partite della fase a gironi. Ma era inevitabile che una squadra così giovane pagasse l'inesperienza. L'esperienza si acquisisce solamente giocando ai massimi livelli continentali. Il Milan di Pioli sta facendo cose meravigliose. Solamente due anni fa a Bergamo il Milan perdeva 5-0".

"Sono passati due anni e il Milan è secondo in classifica, è arrivato secondo nella passata stagione, è tornato a giocare in Champions League, ha una società che sta risistemando il bilancio. Nel mercato di gennaio si muoverà, se necessario, se ci saranno occasioni importanti e allettanti con molto raziocinio. Ho condiviso in maniera assoluta le posizioni contrattuali di Calhanoglu e Donnarumma perché il Milan ha lanciato un messaggio chiaro e forte al mercato. Ci sono dei limiti oltre i quali non si può andare. Oltre a questi limiti, ovviamente, si va incontro a problemi di bilancio che il Milan non vuole più avere".

"Vedremo cosa accadrà nel mercato di gennaio in base anche alle indicazioni di Pioli, che è l'allenatore e che esporrà quali sono le lacune da colmare. Però vedo una squadra e una società fortemente in crescita, protagonista di nuovo nel calcio italiano. Il nostro calcio ha bisogno di un grande Milan che possa essere protagonista anche a livello internazionale. L'obiettivo di questa stagione è quello di riqualificarsi in Champions League ma, ripeto, questa squadra ha i numeri, il gioco, l'allenatore giusto e giovani importanti per lottare per lo scudetto fino alla fine". Milan sempre attivo sul calciomercato: clicca qui per le ultime notizie

tutte le notizie di