Corsa e concentrazione: Milan, si riparte dalla certezza Gattuso

Tra dubbi, misteri, indecisione e entusiasmo scemato, il Milan inizia la sua nuova stagione dal suo punto fermo: la certezza si chiama Gennaro Gattuso

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

Un mercato che stenta a decollare, un entusiasmo scemato in pochi mesi, una qualificazione in Europa League svanita davanti alle sentenze dell’Uefa e una situazione societaria estremamente delicata. Ciò che contorna il momento attuale del Milan è tutt’altro che roseo: poca chiarezza sul futuro e una solidità ancora da ricercare. Inevitabile, allora, che i tifosi (e non solo loro) vadano alla ricerca di quelle certezze da cui ripartire, punti fermi e stabili di un Milan in costruzione, pronto all'(ennesimo) anno zero tra quelli recenti. La certezza rossonera ha un nome e un cognome: Gennaro Gattuso. Impossibile non ripartire da lui e da quanto di buono fatto l’anno scorso. Non solo a livello di media punti, ma di entusiasmo ritrovato, di piazza riscaldata dopo le delusioni di inizio stagione, di giocatori rilanciati e gasati dalla fiducia del tecnico (prendere Calhanoglu come esempio).

Doveroso, dunque, il rinnovo di contratto avvenuto lo scorso 5 aprile: una firma che dà il via ad un progetto vero e proprio, dopo tre quarti di stagione che hanno definitivamente spazzato via l’appellativo di ‘traghettatore’, per i pochi che ancora identificavano così il tecnico. Un Gennaro Gattuso che ripartirà dai suoi punti fermi: corsa e concentrazione. Diverse volte, dal suo insediamento in panchina a fine novembre 2017, la guida dei rossoneri aveva sottolineato l’importanza di una preparazione fisica e atletica adeguata, basata su carichi di lavoro importanti. Quanto fatto a stagione in corso è stato per forza di cose meno pesante rispetto a ciò che si può fare in estate, e comportava rischi legati agli infortuni.

Altro ingrediente fondamentale della preparazione targata Gattuso sarà la concentrazione: il tecnico rossonero è al lavoro a Milanello – insieme al suo staff – già da qualche giorno, con l’obiettivo di preparare le sedute di luglio. Un gesto di dedizione e attenzione, con la volontà di trasmettere sempre più il senso di Dna Milan acquisito negli anni passati e sfumato un po’ nelle ultime stagioni. Tra misteri e indecisioni, il Milan riparte dal suo condottiero: Gennaro Gattuso. Questo, intanto, il programma del raduno di domani!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy