ROMA-MILAN

Milan, Pioli: “Ibrahimovic sta meglio. Dobbiamo mantenere il livello alto”

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) oggi in conferenza stampa (Serie A 2021-2022) | AC Milan News (Getty Images)

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato in conferenza al termine di Roma-Milan, partita dell'11^ giornata della Serie A 2021-2022

Enrico Ianuario

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato in conferenza stampa al termine di Roma-Milan, partita dell'11^ giornata della Serie A 2021-2022. Queste le sue dichiarazioni.

Dominio nel primo tempo e sofferenza nel finale: "Ci voleva personalità e semplicità e tranquillità nella gestione della palla. Credo che la squadra abbia giocato un'ottima partita in undici contro undici e ha saputo stringere i denti in inferiorità numerica".

Su Ibrahimovic: "Zlatan sta meglio, la sua condizione sta migliorando. La sua estate è stata diversa, oggi abbiamo visto un Ibra all'altezza. Ci dà tanto, tutto. Speriamo possa stare bene e darci ancora grandi soddisfazioni".

Sullo scudetto: "Il Milan è una squadra che sta crescendo e vincere questi scontri diretti testimonia che la strada è quella giusta. Le nostre antagoniste sono fortissime e pensare di partita in partita. Dobbiamo vincerne una alla volta".

Sulla prestazione: "Nel nostro modo di giocare non possiamo non essere intensi o generosi. Magari qualche errore lo facciamo a livello di lucidità, ma ci prendiamo i nostri rischi. Non possiamo pensare di dominare tutta la partita perché i livelli in Serie A si stanno alzando. Oggi le squadre medie ti metto in difficoltà, noi dobbiamo continuare così e pensare gara dopo gara. Ora ci buttiamo in Champions perché quello zero in classifica ci dà fastidio".

Sugli errori da non commettere: "Nelle ultime sessanta partite di campionato siamo sempre stati tra il primo e il secondo posto, abbiamo avuto un momento di poca continuità tra marzo e febbraio scorso. Quest'anno dobbiamo essere più continui, non conta ora esser primi. Sono contento delle prestazioni, ma dobbiamo mantenere alto il nostro livello di prestazione".

Sulla crescita del Milan: "Ora ci conosciamo di più e tutte le esperienze, anche quelle negative ci hanno fatto crescere. Siamo più maturi e sappiamo che i momenti difficili arriveranno"

tutte le notizie di