Milan-Torino, Mazzarri: “Concesso poco al Milan nella ripresa. Rebic andava espulso…”

Al termine della sfida dei quarti di finale di Coppa Italia, Milan-Torino, Walter Mazzarri ha parlato ai giornalisti presenti in conferenza stampa

di Peppe Gallozzi
Walter Mazzarri, allenatore del Torino, Getty Images

NEWS TORINO – Al termine della sfida dei quarti di finale di Coppa Italia tra Milan e Torino disputatasi a San Siro, Walter Mazzarri ha parlato ai giornalisti presenti. Queste le sue dichiarazioni in conferenza stampa:

Sugli episodi: “Sul 1-2 abbiamo avuto la palla dell’1-3 diverse volte e l’abbiamo mancata. Il secondo tempo abbiamo giocato benissimo concedendo poco al Milan. Con Berenguer e Verdi eravamo quattro vs tre e invece è stato scelto Belotti. Quello è l’episodio che mi rammarico. Il gol del 2-2 lo potevamo evitare. Abbiamo tante energie da recuperare, brucia ancora dei sette gol. Gli arbitri e il VAR hanno sbagliato la prestazione, doveva essere sanzionata l’espulsione di Rebic. Il Milan quando entrano i campioni è forte ma noi avremmo meritato la qualificazione”.

Sullo spogliatoio: “La squadra spesso si è aggrappata all’allenatore, anche lo scorso anno. Nei momenti di difficoltà lo hanno fatto come questa volta. Non avevo dubbi della volontà dei giocatori che si sono fidati della mia esperienza”.

Sulla risposta della squadra: “Parlare di quello 0-7 non ha senso. Lo sappiamo noi cos’è successo. Brucia tantissimo, a me non era mai successo. E’ una cosa che ci rimarrà addosso. Perdere con l’Atalanta com’eravamo messi ci stava, sono tre punti persi. Se in due giorni siamo riusciti a rimetterci così, prendendo anche oggi il cazzotto per primi, è positivo. Avremmo meritato ma errori arbitrali non ce l’hanno consentito. In quattro giorni dovremo andare con la stessa attenzione e determinazione a Lecce. L’Inter a Lecce ha pareggiato per far capire com’è il campionato italiano”.

Su Bremer: “Era un dolore dovrebbe recuperare”

Sul ritiro: “Continuerà fino a Lecce. E’ stato positivo allenarci in quel modo”.

Sull’Europa: “Non ho mai parlato di obiettivi”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy