ATALANTA-MILAN

Atalanta-Milan, Pioli: “Vinto con merito. Spero di recuperare gli infortunati”

LIVE Conferenza stampa Milan, Stefano Pioli (Grafica PM)

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato in conferenza stampa dopo Atalanta-Milan, partita della 7^ giornata della Serie A 2021-2022

Enrico Ianuario

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato in conferenza stampa dopo Atalanta-Milan, partita della 7^ giornata della Serie A 2021-2022. Ecco le sue dichiarazioni.

Grande vittoria: "E' stata una bellissima partita, merito di entrambe le squadre che han cercato di essere pericolosi. Credo che noi abbiamo fatto meglio degli avversari, abbiamo vinto meritatamente contro un avversario molto forte".

Vantaggio psicologico: "Dentro i 90 minuti ci sono tante partite. Sapevamo che l'Atalanta in casa è molto forte, quindi partire meglio di loro poteva darci più fiducia per il prosieguo dell'incontro".

Sulla prestazione dei singoli: "Stasera credo che fare delle valutazioni singole sia difficile. Tutta la squadra ha giocato bene, i difensori centrali, gli attaccanti Leao e Rebic che hanno fatto la settima partita in 21 giorni. La squadra ha espresso un calcio di livello, noi non dobbiamo perdere la nostra umiltà e saranno tante le difficoltà che incontreremo. Il calcio italiano sta crescendo e in Champions non vogliamo mollare".

Se la squadra sta dando dei segnali: "Io credo che è da due anni che diamo segnali. Dopo la sconfitta pesante qui, è da due anni che giochiamo a certi livelli e che stiamo al vertice del campionato. Chiaro che ci vuole tanto per costruire, non siamo e non saremo perfetti. Ma spero che la sosta  mi dia la possibilità di recuperare tutti i giocatori. Recuperare i giocatori importanti come quelli che sono fuori ci renderà ancora di più competitivi".

Una delle migliori prestazioni in trasferta: "Abbiamo fatto una grande partita. Ne abbiamo fatte tante, anche contro la Lazio e la mezz'ora contro l'Atletico. E' vero che ogni partita fa storia a sé, ma questa partita è stata di altissimo livello che deve convincere ancora di pià i miei calciatori giovani, ma che sono forti e maturi per giocare con questo spessore".

Cosa dice alla squadra: "Devono essere entusiasti ed essere ambiziosi, sempre, senza perdere mai la voglia di lavorare e migliorare. Dobbiamo crescere e dimostrare tanto. Vero è che la mia squadra sono quasi tutti nazionali, in nazionali forti e importanti. Anche in Champions abbiamo perso due partite giocando due grandi partite. Andiamo avanti a patto di mostrare umiltà e lavorare ogni giorno con umiltà".

tutte le notizie di