Cassano: “Il Milan è una squadra di scappati di casa. Su Montella…”

L’ex attaccante del Milan, Antonio Cassano, ha parlato a Tiki Taka News del momento rossonero e del suo passato a Milanello

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Antonio Cassano non ha mai avuto peli sulla lingua, tanto da essere spesso criticato per le sue affermazioni e i suoi giudizi. Intervenuto come ospite a Tiki Taka News, l’ex attaccante del Milan, ha toccato diversi argomenti di attualità ma anche del suo passato.

Sul Milan – “Montella si merita 10 in pagella. Ha fatto un lavoro eccezionale con una squadra di scappati di casa, ora il Milan è sesto e ha vinto una Supercoppa Italiana. Quando c’ero io non potevamo neanche uscire da Milanello che ci assalivano. Il problema fisico che ebbi in rossonero? Tanti paura, vidi la morte in faccia. Lo staff rossonero, Barbara Berlusconi e Galliani mi furono vicini”.

Sui tempi del Real Madrid – “Son dieci anni che lo dico: lì non stavo imitando Capello, c’era Tancredi con me, parlavo d’altro. Quello che ho fatto nel calcio è quello che ho meritato, non ho nessun rimpianto”.

Su Balotelli –  “Dico quello che penso, invece di prendere in giro. Dispiace se la sia presa, ma ribadisco il mio parere”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Balotelli su Cassano: “Ha parlato il genio”

Cassano: “Balotelli sopravvalutato”

Ex Milan, Cassano: “Entella? E’ l’unica eccezione per cui accetterei la B”

Rocco Siffredi: “Prenderei Cassano in uno dei miei film”

Samp-Cassano: la lettera di licenziamento

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram  ///  Google Plus ///  Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy