Buriani: “Milan, mi aspetto un salto in avanti sotto il profilo della qualità”

Buriani: “Milan, mi aspetto un salto in avanti sotto il profilo della qualità”

Ruben Buriani, ex calciatore del Milan dal 1977 al 1982, ha parlato della squadra rossonera a pochi giorni dalla trasferta del Bentegodi contro il Verona

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILANRuben Buriani, ex calciatore del Milan dal 1977 al 1982, ha parlato della squadra rossonera a pochi giorni dalla trasferta del ‘Bentegodi‘ contro il Verona (clicca qui per tutte le news sul match in tempo reale).

Queste le dichiarazioni di Buriani ai microfoni di ‘Radio Sportiva‘: “Verona è sempre stato un campo ostico per il Milan. Adesso Marco Giampaolo, rispetto alle prime due gare di campionato, ha avuto modo di lavorare anche con i nuovi arrivati. Mi aspetto un salto in avanti sotto il profilo della qualità. Di solito noi non abbiamo pazienza con i giocatori che arrivano dall’estero, ma non è facile arrivare da un calcio diverso. Mi auguro che Ante Rebic, insieme agli altri nuovi acquisti, dia i risultati sperati. Servono pazienza e tranquillità”.

Sulla crisi di gol che colpito Krzysztof Piatek, Buriani ha sottolineato: “Quando arriva un giocatore nuovo magari va in gol subito perché è meno conosciuto dagli avversari. Col tempo ti prendono le misure, gli avversari capiscono i tuoi movimenti. L’anno scorso Piatek ha dato l’impressione di essere un buon giocatore, quest’anno non segna e viene messo in dubbio. Il lavoro dell’attaccante è fare gol, ma le qualità del ragazzo ci sono”. Il croato Rebic, intanto, ha salutato l’Eintracht Francoforte sui social: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy