Brescia-Milan, storia di amicizia e rispetto: ma in campo sarà battaglia

Domani sera Brescia e Milan si affronteranno al Rigamonti e battaglieranno per i 3 punti in palio: sugli spalti, invece, un’amicizia che dura da quasi 40 anni

di Alessio Roccio, @Roccio92

BRESCIA-MILANBrescia e Milan: più che un derby lombardo per molti tifosi è una sfida del cuore. Rondinelle e rossoneri si affronteranno domani sera allo stadio Mario Rigamonti per l’anticipo che segnerà l’inizio della 21^ giornata di campionato. Inutile dire come per entrambe le compagini sia un match di vitale importanza per motivi differenti.

La squadra di Corini è reduce dal pareggio interno contro il Cagliari per 2-2 e per questo motivo non ha intenzione di perdere un’altra occasione di ottenere i 3 punti davanti al proprio pubblico. Anche perché lo impone una classifica che dopo la sorprendente vittoria della SPAL in casa dell’Atalanta dello scorso weekend si è fatta ancor più complicata. Il Brescia è reduce da un punto nelle ultime 3 gare che ha fatto scivolare le Rondinelle al penultimo posto. Il mercato al momento ha portato alla corte di Corini l’esperto centrocampista Bjarnason e l’attaccante finlandese Skrabb (25 anni). I tifosi si aspettano certamente un colpo per poter aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo.

In casa Milan la ricerca della continuità è ancora un grosso punto debole, ma la luce in fondo al tunnel sembra intravedersi. I rossoneri tra campionato e Coppa Italia hanno vinto le ultime 3 gare, riaffacciandosi in zona Europa League, ma soprattutto iniziando ad acquisire certezze che prima del ritorno di Ibrahimovic sembravano scomparse. Col 4-4-2 Pioli ha dato un’impronta alla squadra, che ora è più organizzata e solida. Certo, anche con l’Udinese non sono mancati i momenti di sofferenza e i cali di concentrazione che a Brescia non dovranno esserci.

Detto del campo, però, è giusto menzionare anche l’amicizia e il gemellaggio che lega le due tifoserie da quasi 40 anni (1982), uno dei più longevi in Italia. Bresciani e milanisti sono uniti da un rispetto e un sentimento profondo nato agli inizi degli anni ’80 e anche se nelle ultime stagioni le due squadre non si sono incontrate sul campo l’amicizia è sempre stata rinnovata con la costante presenza di tifosi rossoneri in Curva Nord al Rigamonti e tifosi bresciani a San Siro.

Un rispetto profondo testimoniato anche dalla bellissima coreografia fatta dalla Curva Sud nella gara di andata. Il Milan torna a Brescia quasi 9 anni dopo l’ultima volta: era il 23 aprile 2011 e Robinho con la sua rete regalò una grossa fetta di scudetto ai rossoneri, ma anche un bel pezzo di retrocessione agli amici bresciani. Intanto, oggi Pioli ha parlato dell’assenza di Balotelli: continua a leggere>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy