Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Bologna-Milan, il dualismo Kessie-Krunic può fare bene a tutti

Rade Krunic, centrocampista del Milan (credits: GETTY Images)

Anche in occasione della gara di domani sera contro il Bologna, Stefano Pioli dovrà scegliere tra Kessie e Krunic: un dualismo che può far bene a tutti

Alessio Roccio

VERSO BOLOGNA-MILAN - Uno dei ballottaggi che nelle ultime settimane sta caratterizzando le scelte di mister Stefano Pioli è quello tra Rade Krunic e Franck Kessie. Nel ruolo di mezzala destra il tecnico emiliano ha scelto il bosniaco - in costante crescita da quando è arrivato l'allenatore parmigiano - nei big match contro Lazio, Juventus e Napoli, mentre l'ivoriano nell'ultima gara contro il Parma.

L'ex centrocampista dell'Atalanta sembrava avesse rotto definitivamente coi rossoneri quando alla vigilia della gara dell'Allianz Stadium non era stato convocato per scelta tecnica. La svogliatezza e il poco impegno visti negli allenamenti non erano andati giù a Pioli che lo escluse dal match di Torino. I due poi si chiarirono e contro il Napoli entrò nei secondi 45 minuti al posto di uno spento Rebic. A Parma, poi, Kessie si è ripreso il posto da titolare ai danni di Krunic ma la prestazione non è stata esaltante, tanto che a circa 20 minuti dalla fine è stato sostituito proprio dall'ex Empoli.

Il loro dualismo, però, può far bene a tutta la squadra. Entrambi sanno che devono sempre dare il 100% in settimana e alla domenica per conquistare la fiducia di Pioli partita dopo partita. Il tecnico oggi in conferenzaè stato chiaro: "Io devo cercare di fare meno danni possibili nella scelta degli 11 titolari, ma le partite si vincono e perdono anche con i cambi". Un segnale per tutti e sia Krunic che Kessie sono avvisati. Intanto, oggi il tecnico del Milan ha parlato anche di Suso e della possibilità di vederlo a sinistra>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di