Addio a Bergamaschi, morto a 91 anni: il saluto del Milan

91 anni vissuti da innamorato del Milan: è scomparso Bergamaschi, morto nella notte. Ecco l’addio del club rossonero sul sito ufficiale.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

ULTIME MILAN – È scomparso stanotte a Crema all’età di 91 anni, Mario Bergamaschi. soprannominato “Spanna”, era il mediano destro del Gre-No-Li. E’ stato nazionale azzurro e con il Milan ha vinto 2 Scudetti negli anni Cinquanta. Era il decano dei giocatori rossoneri in vita e ci lascia pochi mesi dopo Renzo Burini, mancato a sua volta all’età di 92 anni.

Bergamaschi ha amato i colori rossoneri fino all’ultimo, con il suo carattere, con il suo tratto. Toni Busini, storico dirigente rossonero dell’epoca e della storia del calcio italiano, concluse il suo acquisto dal Como la sera prima di partire per Lisbona, dove il Milan era atteso dalla coppa Latina. I rossoneri vinsero la semifinale con lo Sporting Lisbona, ma si arresero allo Stade Reims in Finale.

In maglia azzurra per Mario Bergamaschi 1 vittoria, 3 pareggi e 1 sconfitta. Sono agli atti due recensioni storiche di Mario Bergamaschi, in campo nella Finale (la prima giocata dal Milan) di Coppa dei Campioni del 1958 contro il Real Madrid e vincitore in rossonero di 3 titoli in 3 stagioni consecutive: Scudetto 1955, coppa Latina 1956 e Scudetto 1957.

Hanno scritto di lui Baldini e Castoldi e Gazzetta dello Sport: “In rossonero vive le sue stagioni più gloriose, umile e prezioso gregario di gente come Liedholm e Schiaffino. Viani lo schiera libero e aggiunto, sulla linea dei difensori e anche più indietro”. Non solo: “Mediano laterale sinistro, guardingo e roccioso, sentinella caparbia. Qualche pecca di precisione nei passaggi è ampiamente ricompensata dall’impegno e dalla determinazione”.

Fonte: acmilan.com

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy