MILAN FEMMINILE

Serie A Femminile, Verona-Milan 0-6: devastanti le Rossonere di Ganz

Il Milan Femminile di Maurizio Ganz passa con un tennistico 6-0 in casa dell'Hellas Verona Women: a segno sei calciatrici diverse!

Daniele Triolo

Valentina Bergamaschi (attaccante Milan Femminile) | AC Milan News (Getty Images)

Gran bel successo esterno, un tennistico 6-0, per il Milan Femminile di Maurizio Ganz in casa dell'Hellas Verona Women di Veronica Brutti. Allo stadio comunale di Vigasio (VR), infatti, le Rossonere liquidano agevolmente il fanalino di coda del campionato con una spettacolare goleada.

Milan Femminile avanti al 12': bella palla filtrante di Lindsey Thomas per Valentina Bergamaschi che, non appena entrata in area di rigore, con un tiro a giro dalla sinistra sul palo più lontano fulmina il portiere di casa, la norvegese Benedicte Haaland. Raddoppio al 26' con un altro assist di Thomas, questa volta per Miriam Longo la quale, incuneatasi nel cuore dell'area di rigore scaligera, segna con un facile tap-in.

Tutto facile per Bergamaschi e compagni: il tris arriva al 29' quando, sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Linda Tucceri Cimini, Haaland esce male e Alia Guagni, con la schiena, quasi involontariamente, segna il suo primo gol con la maglia rossonera. La stessa Tucceri Cimini, al 37', segna con un bel sinistro al volo su cross di Sara Thrige Andersen il suo gol personale.

Si va al riposo lungo, dunque, con la squadra di Ganz avanti di quattro reti sulle gialloblu padroni di casa. Nella ripresa la musica non cambia, Laura Giuliani, portiere del Milan Femminile, è praticamente inoperosa. Le Rossonere vanno subito a segno, al 49', con Thomas, che, dopo due assist, iscrive il suo nome nel tabellino dei marcatori girando in rete, di testa, un corner di Thrige Andersen dalla sinistra.

A metà ripresa, infine, il gol, facile facile, di Nina Stapelfeldt, a conclusione di una bella azione corale ispirata da Thomas e rifinita ancora da Thrige Andersen. La girandola di sostituzioni dei due allenatori serve soltanto a dare respiro alle giocatrici più stanche, il punteggio non cambia più. Verona-Milan Femminile 0-6: inizia così, dunque, l'era post Valentina Giacinti.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

tutte le notizie di