LUCAS PAQUETÀ: scheda, caratteristiche, gol e stipendio

Gol, skills, news, statistiche e dichiarazioni del centrocampista e attaccante del Milan. Il profilo completo e il curriculum del brasiliano, ex Flamengo e della nazionale verdeoro.  Ecco la sua scheda tecnica

Lucas Paqueta Milan

LA SCHEDA

Nome: Lucas Tolentino Coelho de Lima

Meglio noto come: Paquetá

Luogo e data di nascita: Rio de Janeiro, 27 agosto 1997

Altezza: 180 cm

Peso: 72 kg

Scadenza contratto: 30.06.2023

Stipendio: 1.5 milioni di euro netti annui

 

CARRIERA

Flamengo

Entra nelle giovanili del Flamengo nel 2007, all’età di 10 anni. Con la squadra juniores del club carioca vince la Copa São Paulo de Futebol Júnior 2016 e al termine della manifestazione entra in prima squadra firmando un contratto valido sino al 31 dicembre 2020 con una clausola rescissoria di 50 milioni di euro. Il 5 marzo 2016 fa il suo esordio in prima squadra giocando da titolare la partita del campionato carioca vinta per 3-1 contro il Bangu. Il 19 febbraio 2017 segna il suo primo gol nella partita vinta per 4-0 contro il Madureira. Il 28 maggio 2017 arriva l’esordio nella serie A brasiliana nel pareggio per 1-1 contro l’Atletico Mineiro. E’ uno dei punti di forza del Flamengo che vince il campionato carioca del 2017 e l’anno dopo è nominato miglior ala sinistra e unico del Flamengo a figurare nella “top 11” del torneo.

Milan

Il 4 gennaio 2019 viene annunciato il suo trasferimento a titolo definitivo al Milan, il costo sarebbe pari a 35 milioni di euro più bonus. Debutta in rossonero il 12 gennaio 2019 a Genova, giocando da titolare contro la Sampdoria negli ottavi di finale di Coppa Italia. È titolare anche nella successiva sfida di Supercoppa italiana contro la Juventus a Gedda. Il 21 gennaio 2019 esordisce anche in Serie A, ancora allo stadio Ferraris ma stavolta contro il Genoa, e il 10 febbraio segna il suo primo gol col Milan, al Giuseppe Meazza contro il Cagliari, partita vinta per 3-0.

Nazionale

Nel 2016 disputa due amichevoli in Europa con la nazionale Under 20 brasiliana segnndo subito al debutto contro i pari età dell’Inghilterra. Viene selezionato anche per la nazionale Under 23 brasiliana che si prepara alle Olimpiadi del 2016 di casa, a Rio de Janeiro. Con gli Under 20 mette insieme poi 5 presenze nel campionato sudamericano 2017. Il 17 agosto 2018 è convocato per l prima volta nella nazionale maggiore, per l’amichevole contro El Salvador, nella quale però non gioca: debutta infatti con la Seleçao il 7 settembre 2018 nell’amichevole vinta per 2-0 contro gli Stati Uniti entrando al 71′ al posto di Philippe Coutinho. Il 23 marzo 2019 segna il suo primo gol in Nazionale contro Panama. Ecco la rete

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Trequartista o attaccante di fascia sinistra, è dotato di buona fisicità, ottime qualità tecniche e grande visione di gioco. Sia nel Flamengo che (soprattutto) nel Milan ha giocato anche da centrocampista, in moduli diversi. Con i rossoneri, Gattuso è solito schierarlo come mezzala sinistra in una mediana a tre. Nelle ultime partite della stagione 2018/19 ha fatto anche il rifinitore dietro le punte. Sul suo ruolo ha parlato anche il ct del Brasile Tite. Ecco il video:

 

IL PARAGONE CON KAKA’

Sono in molti a paragonarlo a Ricardo Kakà, anche se per caratteristiche pare un giocatore diverso, più tecnico e meno ‘verticale’ ed esplosivo. Di lui ha parlato proprio l’ex rossonero e Pallone d’Oro, pronosticandogli una gran carriera:

 

 

CURIOSITA’

A 15 anni era alto 153 cm ed era al di sotto del peso medio dei suoi coetanei a causa di un problema alle ossa che ne impediva la crescita. Venne sottoposto a trattamenti specifici per risolvere il problema e nei tre anni successivi crebbe di 27 cm.

 

IPSE DIXIT

“La sensazione è la migliore possibile, sono molto felice e coinvolto in questa nuova sfida. Ringrazio il presidente, Maldini  e tutta la società per la fiducia avuta. La vorrei ripagare sul campo quanto prima. Kakà è un grandissimo giocatore, è il mio idolo. Ho sempre visto le sue partite, lui è stato uno dei migliori al mondo. Io sono all’inizio della mia storia, spero di ripercorrerne le orme. Mi ha convinto la storia del Milan soprattutto. Quando mi ha chiamato Leonardo per me è stato un momento importante. Mi è stato presentato un progetto interessante e insieme ai miei familiari ho deciso che questo sarebbe stato il posto giusto per me. Il campionato italiano? Sì, ho guardato molte partite. E’ un calcio molto fisico e tattico. In Brasile è un po’ diverso, per questo cercherò di stare attento ad ogni insegnamento. L’obiettivo sarà quello di entrare in campo per dare il meglio di me, con allegria e fame di vittorie. Ho scelto il numero 39 perché l’ho indossato già al Flamengo, dove ero un ragazzo ai primi passi e dove mi ha portato fortuna. Spero faccia lo stesso anche in questa avventura al Milan. Sono un giocatore tecnico, che cerca di capire le situazioni, perché le partite cambiano velocemente. Ho un buon fisico, mi piace muovermi con e senza palla. Sono offensivo, creo gioco e cerco sempre di concludere verso la porta avversaria. Gattuso? E’ stato un grande giocatore, che alla playstation usavo sempre. Essere allenato da lui è una sensazione unica. Mi sta lasciando molto libero e sereno. Spero sia un grande anno per noi e di ripagarne la fiducia e le grandi aspettative che nutre nei miei confronti. Mi piacerebbe giocare a centrocampo, ma anche al Flamengo all’inizio mi hanno utilizzato come seconda punta. Accetterò ogni decisione da parte dell’allenatore e darò il meglio di me. Ho giocato con Kakà qualche settimana fa per una partita benefica. Mi ha detto che qui avrei trovato una famiglia, che questa sarebbe stata l’esperienza migliore possibile. Io cercherò di seguire la strada che lui in precedenza ha fatto”. (Conferenza stampa di presentazione).

 

 

DICONO DI LUI

“Finalmente è qui con noi. Il suo acquisto dimostra ancora una volta l’impegno che Elliott ci sta mettendo per far risalire il Milan. Paquetà è il trentacinquesimo brasiliano della nostra storia. L’ha scoperto Leonardo, che non ha mai sbagliato nell’andare a prendere giocatori brasiliani. Sono sicuro che anche Paquetà confermerà questa tradizione positiva. Questa operazione non sta a significare che il Milan non vuole rispettare le regole del Financial Fair Play, che resta un punto obbligatorio per noi”. (Paolo Scaroni alla conferenza di presentazione di Paquetà).

 

“Non ho scoperto nulla, Paquetà ha giocato già a certi livelli. In Brasile è arrivato secondo con il Flamengo, di cui era un giocatore fondamentale. Ora dobbiamo abbinare le sue caratteristiche al nostro progetto. Ha un margine di crescita importante, non possiamo pensare che sia già maturo al 100%. Non vogliamo paragonare Lucas a Kakà. Siamo in una situazione diversa da allora, quello era un Milan di campioni e che vinceva molto. Oggi la squadra è in costruzione e sta passando per una serie di cambiamenti importanti. Quindi la sua valutazione si baserà su tutti questi aspetti”. (Leonardo alla conferenza di presentazione di Paquetà).

 

 

“È un giocatore sveglio, è un giocatore con caratteristiche ben precise. Sembra un giocatore europeo e non brasiliano, fa le giocate da brasiliano ma sa tenere bene il campo, abbina qualità a forza fisica, recepisce subito, ha la calamita, il cervello gli funziona bene anche a livello tattico. Questo è qualcosa di importante. Sono sorpreso: è un giocatore di 21 anni che è arrivato al Milan dimostrando di possedere già professionalità e carisma. Vuole sempre la palla, si fa sempre vedere, si propone, rincorre gli avversari. Abbiamo fatto un grandissimo acquisto”. (Gennaro Gattuso)

 

GATTUSO: PAQUETA’ MI PIACE TANTISSIMO

 

STATISTICHE

SQUADRA STAGIONE CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA NAZIONALE SUPERCOPPA NAZIONALE
Flamengo 2016 2
Flamengo 2017 17 (1) 3 (1) 9 (2) (Coppa Sudamericana)
Flamengo 2018 32 (10) 7 (Libertadores) 6 2
Milan 2018-19 (gen) 13 (1) 3 1 5 (1)

*Tra parentesi i gol

PALMARES

2017 Flamengo

Campionato carioca

(di Massimiliano Valle)