#TBT – Milan, ricordi i favolosi 40 metri di Kakà?

Dodici anni fa il Milan faceva il suo esordio stagionale a San Siro in Europa (seppure in Champions League) contro i turchi del Fenerbahçe

di Redazione

(fonte: acmilan.com) – Esordio europeo “ufficiale”, a tutti gli effetti, con tutti i crismi, nei gironi europei del Milan a San Siro contro il Rijeka. È Europa League, non Champions, ma in ogni caso Europa. Mediatica, suggestiva, stimolante. La prima a San Siro contro la squadra croata, dopo il successo di Vienna, riporta alla mente un esordio euro-milanese dei rossoneri contro una squadra turca, non più tardi di 12 anni fa.

PAROLA CHIAVE: ISTANBUL – Il Milan aveva lasciato una parte di sé a Istanbul. In quella città, pochi mesi prima, il cuore rossonero si era fermato prima di riavviarsi. Sconfitta black out, sconfitta mozzafiato. Poi, entrato nella pancia dell’estate, il Milan aveva iniziato a pensare alla rivincita. La prima partita europea del Milan dopo la finale persa ai rigori all’Ataturk è stata proprio contro una squadra di Istanbul, ovvero Milan-Fenerbahçe, 13 settembre 2005 a San Siro, per il Gruppo E di Champions League che comprendeva anche PSV e Schalke 04.

UN LUNGO PROLOGO PRIMA DEL GUIZZO DI KAKÀ – Il Fenerbahçe aveva iniziato da più di un mese il campionato, il Milan aveva “pareggiato” ad Ascoli nella prima di campionato e nel turno successivo aveva superato 3-1 il Siena a San Siro. Quindi, la prima di Champions. Rossoneri subito in vantaggio con un tiro di Kaká, e ci siamo. Partita incanalata. I turchi però nel secondo tempo diventano più intraprendenti. La squadra allenata dal tedesco Christoph Daum vive degli spunti di alcuni giocatori brasiliani, ma anche di Stephen Appiah e Nicolas Anelka. Proprio il francese si procura un rigore dopo un contatto in area con Gennaro Gattuso: 17′ del 2′ tempo, undici metri, 1-1.

IL GOL DELLA RINASCITA – E adesso come si fa? Dove trova il Milan, pochi mesi dopo Istanbul e nel bel mezzo di una partita che sembrava ormai segnata, l’energia nervosa per reagire? Passano i minuti e il punteggio resta di 1-1. Un pareggio che rischierebbe subito di compromettere il girone. È una corsa di 40 metri di Kaká al 41′ a scacciare i fantasmi. Uno slalom strepitoso, tanto felpato quanto irresistibile. Al termine della traversata in solitario nella metà campo turca, Kaká piazza il tiro del 2-1. Tutti in piedi ad applaudire. Poi, a rebus risolto dal fuoriclasse brasiliano, segnerà anche Andriy Shevchenko il gol del 3-1.

MILAN-FENERBAHÇE 3-1

MILAN: Dida, Cafu, Nesta, P. Maldini, Kaladze, Gattuso (26’st Serginho), Pirlo (26’st Vogel), Ambrosini, Kaká, Shevchenko, Vieri (33’st Gilardino). All.: Ancelotti.

FENERBAHÇE: Volkan, Serkan, Onder, Fabio Luciano, Ümit Ozat, Appiah (8’st Kemal, 45’st Nobre), Selcuk, Marco Aurelio, Alex, Anelka, Tuncay. All.: Daum.

Arbitro: Riley (ING).

Gol: 18′ Kaká (M), 18’st rig. Alex (M), 42’st Kaká (M), 44’st Shevchenko (M).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

#TBT – La maledizione dell’ex allenatore del Milan, Bela Guttmann

#TBT – Supercoppa Italiana 2004: Milan-Lazio 3-0, tripletta di Shevchenko

 #TBT, Atene 2007: Il Milan è campione d’Europa

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy