Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN PRIMAVERA

Milan Primavera, il Cagliari si impone per 4-2 al Vismara

Marko Lazetic (attaccante AC Milan) durante Juventus-Milan Primavera | News (Getty Images)

Non basta un bel primo tempo al Milan Primavera di Giunti, che cede nella ripresa ai sardi. Ecco il report della sfida di ieri.

Stefano Bressi

Seconda sconfitta consecutiva in campionato per il Milan Primavera, che al Vismara cede per 4-2 al Cagliari e vede allontanarsi la zona playoff. Un risultato severo per i rossoneri, autori di un bel primo tempo - arrembante, coraggioso, ricco di occasioni - e di una reazione d'orgoglio nel finale in inferiorità numerica, con la squadra di Giunti che ha sfiorato il 3-3 nei minuti di recupero. In una partita equilibrata e contraddistinta dagli episodi (un rosso e un legno per parte) la differenza l'ha fatta il maggiore cinismo dei sardi, che hanno fatto valere la differenza in classifica, adesso di 12 punti.

Per i rossoneri da segnalare i gol, uno per tempo, realizzati da Di Gesù e Nasti (12° centro stagionale in campionato). Prima presenza dal primo minuto per Marko Lazetić. Un pomeriggio da archiviare, anche perché il calendario sarà davvero intenso con quattro impegni nelle prossime due settimane: l'immediato presente proporrà la trasferta contro la SPAL, martedì alle 17.00, e la sfida casalinga contro la Sampdoria, alle 16.30 del sabato di Pasqua.

LA CRONACA

Giornata molto ventosa al Vismara, ma le condizioni difficili non frenano le due squadre che da subito giocano su ritmi intensi. Dopo un avvio di marca rossonera è degli ospiti la prima occasione del match, con la traversa di Yanken al 18'. Risposta immediata per il Milan, pericoloso al 19' con una progressione di Tolomello. Al 27' grande chance nata dall'asse Capone-Lazetić: il serbo serve Di Gesù che però spara alto a tu per tu con D'Aniello. Ci prova anche Capone al 30', ma al 36' è il Cagliari a passare in vantaggio con Desogus, sinistro potente al volo dopo una punizione dal limite respinta. I rossoneri non ci stanno: al 40' un tentativo da fuori di Borges finisce sul palo, complice una risposta non irresistibile di D'Aniello, mentre al 41' arriva il pari con Di Gesù, che raccoglie in area piccola un cross di Bozzolan e conclude con un destro calibrato.

Ritmi meno intensi in avvio di ripresa. Dopo 9' di studio è di nuovo il Cagliari a passare avanti con un sinistro a giro di Luvumbo su cui Desplanches non può nulla. Reazione rossonera meno arrembante, gli ospiti si difendono con ordine. Al 71' ci prova il subentrato Nasti - alto da ottima posizione, ma al 75' il Milan rimane in dieci per un secondo giallo a Nsiala. Il Cagliari ne approfitta e passa all'81' con Vinciguerra, che in contropiede batte Desplanches dopo aver approfittato di un errore di Obaretin. I rossoneri però non mollano, e accorciano le distanze con un rigore di Nasti a 2' dalla fine. Finale palpitante: ospiti anche loro in 10 al 93' per un altro secondo giallo, stavolta a Zullu, e D'Aniello si supera per dire di no al destro dai 25 metri di El Hilali. A mandare i titoli di coda sul match è però la doppietta, ancora una volta in contropiede, di Luvumbo, che punisce un Milan sbilanciato in avanti. Fischio finale.

LE DICHIARAZIONI

Ecco, al termine, il commento di Mister Federico Giunti"È stata una partita strana, nel primo tempo avevamo il controllo e abbiamo creato anche di più del Cagliari. Nella ripresa ci siamo un po' allungati e loro a favore di vento hanno approfittato della maggior velocità del pallone buttandolo dietro la nostra linea difensiva. Siamo anche sfortunati, è un momento così, pure a Torino poteva andare in un'altra maniera: purtroppo gli errori ci condizionano e non ci permettono di raggiungere i risultati. Continuiamo a lavorare come sempre, avremo pochi giorni per rivedere delle cose che non sono andate oggi e poi ci concentreremo per la prossima partita. Queste gare ormai le conosciamo, viaggiano sempre sul filo dell'equilibrio e basta l'episodio per aprirle. Abbiamo urgenza di fare punti, dobbiamo essere bravi a non disunirci come squadra".

IL TABELLINO

MILAN-CAGLIARI 2-4

MILAN (4-3-3): Desplanches; Borges, Coubis, Nsiala, Bozzolan (44'st Piantedosi); Di Gesù, Tolomello (34'st Foglio), Robotti; Capone (34'st Obaretin), Lazetić (16'st Nasti), Roback (16'st El Hilali). A disp.: Bartoccioni, Pseftis; Camara; Eletu, Gala; Rossi, Traorè. All.: Giunti.

CAGLIARI (4-2-3-1): D'Aniello; Zallu, Palomba, Iovu, Astrand; Cavuoti (41'st Schirru), Conti (16'st Carboni); Tramoni (16'st Del Pupo), Desogus (41'st Pulina), Luvumbo; Yanken (26'st Vinciguerra). A disp.: Lolic; Secci, Sulis, Vitale; Corsini; Masala. All.: Agostini.

Arbitro: Scarpa di Collegno.

Gol: 36' Desogus (C), 41' Di Gesù (M), 9'st e 51'st Luvumbo (C), 37'st Vinciguerra (C), 43'st rig. Nasti (M).

Ammoniti: 19' Zallu (C), 26' Tolomello (M), 38' Bozzolan (M), 12'st Nsiala (M), 13'st Tramoni (C); 27'st D'Aniello (C), 52'st Luvumbo (C).

Espulsi: 31'st Nsiala (M) e 48'st Zallu (C), entrambi per doppia ammonizione.

Fonte: acmilan.com

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di