Verso Juventus-Milan, l’analisi tattica del match dell’Allianz Stadium

Verso Juventus-Milan, l’analisi tattica del match dell’Allianz Stadium

Juventus-Milan sarà una gara importante per entrambe le formazioni. I rossoneri dovranno scalare una vera e propria montagna se vogliono avere la meglio

di Renato Panno, @PannoRenato

JUVENTUS-MILAN – Una montagna da scalare. Se il Milan dovesse uscire indenne dalla trasferta dell’Allianz Stadium sarebbe una vera e propria impresa. La realtà al momento dice questo, la Juventus è anni luce avanti rispetto al Milan. Se tutto questo è vero, è altrettanto giusto ricordare quello che Stefano Pioli ha affermato durante la conferenza stampa della vigilia. Juventus-Milan, come tutte le partite, inizierà 0-0 e in 11 contro 11. Nessuna partita è persa in partenza, e per questo motivo i rossoneri hanno l’obbligo di cercare di fare punti per muovere una classifica preoccupante.

Come detto in precedenza, la Juventus equivale all’Everest in questo momento. Risulta davvero difficile trovare qualche difetto nella squadra di Maurizio Sarri a partire, ovviamente, da Cristiano Ronaldo. Il portoghese è l’arma in più nell’attacco juventino e, pur non essendo al 100% dal punto di vista fisico, rappresenta sempre la minaccia numero uno. Ma non solo lui: il grande ex Gonzalo Higuain sembra aver ritrovato la sua forma migliore e sta disputando una stagione fantastica, senza dimenticare Paulo Dybala, che rappresenta una freccia da scoccare a gara in corso. Una forza offensiva pazzesca. Cosa deve fare dunque il Milan per arginare l’armata bianconera?

Il Milan qualche carta può giocarla. Oggi c’è bisogno dell’apporto di Jesus Suso. Lo spagnolo ritornerà titolare dopo il problema fisico che lo ha tenuto fuori nel match contro la Lazio. La Juventus ancora ha dimostrato di non aver acquistato a pieno i diktat di Maurizio Sarri e non mostra un gioco molto fluido. A questo bisogna aggiungere i troppi gol presi dai bianconeri nelle prime uscite, ed è qui che il Milan deve insistere. Ritornando a Suso, proprio lui deve dare la scossa ad un Milan che ha più che mai bisogno delle sue qualità nell’uno contro uno per creare superiorità numerica. Dal suo lato ci sarà Alex Sandro, terzino molto più bravo ad offendere che a difendere. Questa zona del campo può essere dunque decisiva per far male alla Juventus.

Oltre a questo sarà necessaria una prova ai limiti della perfezione sia per il centrocampo che per la difesa del Milan, perché per tenere a bada la forza e la qualità della Juventus sono richiesti gli straordinari. Una partita difficilissima, ma che con qualche accorgimento può essere giocata come si deve.  Intanto ecco le immagini dei giocatori del Milan prima del match, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy