Una gemma da non disperdere: Milan, coltiva il talento di Leao

Una gemma da non disperdere: Milan, coltiva il talento di Leao

Dopo sole tre partite da titolare è ormai chiaro che Rafael Leao può essere oro colato per il Milan, che deve tenerselo stretto e coltivare il suo talento

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – Il Milan sta vivendo un periodo più che buio sia dal punto di vista dei risultati che del gioco espresso. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, i rossoneri si aspettavano di più, considerando che Marco Giampaolo era stato preso proprio per far fare il salto di qualità al Milan. Un cambiamento che non è mai avvenuto e che ha sprofondato il Diavolo in zona retrocessione a causa dei soli sei punti conquistati in altrettante gare.

Difficile trovare dei lati positivi in questa brutta situazione, ma bisogna non essere del tutto pessimisti per uscirne. Il motivo numero uno per cercare di guardare avanti con la giusta speranza si chiama Rafael Leao. Acquistato in estate da Lille, il portoghese ha scelto il Milan nonostante le numerose offerte ricevute dopo la buona stagione in Francia. Rossoneri che non hanno pensato due volte a sacrificare un giocatore come Patrick Cutrone per ingaggiarlo e, con il senno di poi, forse il motivo appare comprensibile.

Leao, dopo aver disputato un quarto d’ora contro l’Udinese, è rimasto in panchina nelle successive due partite vinte dal Milan contro Brescia e Verona. Una situazione che poteva dare la sensazione di una bocciatura, ma che è stata ribaltata dallo stesso giocatore a suon di prestazioni super. É vero che sono arrivate tre sconfitte da quando il numero 17 è stato inserito nella formazione titolare, ma è pur vero che in tutt’e tre le partite si è dimostrato uno dei migliori in campo facendo vedere cose più che interessanti. Nel derby, dove nonostante un Diego Godin di fronte, Leao non si è intimorito provando più volte il dribbling e riuscendo molte volte nell’intento, contro il Torino ha sfiorato il gol, rimandato di soli tre giorni con lo splendido slalom contro la Fiorentina.

Il Milan si trova così ad avere in mano un giocatore dal talento smisurato che va coltivato, gestito e che non va smarrito. Si può ripartire da uno così per una immediata risalita? Una domanda che ancora non trova risposta, ma quello che è certo è che non manca niente a questo ragazzo per diventare uno dei prossimi crack del calcio europeo. Intanto ecco le tre novità che Marco Giampaolo potrebbe utilizzare per risollevare il Milan, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy