Le due missioni di Paqueta: prendersi il Milan e segnare di più

Le due missioni di Paqueta: prendersi il Milan e segnare di più

Lucas Paqueta, dopo la conquista della Coppa America da comprimario, si godrà qualche giorno di vacanza prima di mettersi a disposizione di Marco Giampaolo

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILANLucas Paqueta, classe 1997, centrocampista del Milan, ha conquistato, un paio di giorni fa, la Coppa America con il suo Brasile. Una competizione, però, come ricordato da ‘gazzetta.it‘, nella quale il numero 39 rossonero è stato un comprimario, giocando appena 5′ in 6 gare.

Un’anomalia, per Paqueta, che, tra Flamengo e Milan, nella stagione 2018-2019, aveva disputato più di 50 partite, non fermandosi mai, eccezion fatta per un infortunio muscolare e per la squalifica di tre gare che aveva chiuso anticipatamente il suo torneo di Serie A.

In pratica, ha sottolineato l’edizione online della ‘rosea‘, Paqueta non aveva mai tolto il piede dall’acceleratore. Adesso, finalmente, potrà godersi qualche giorno di meritata e vittoriosa vacanza per ricaricare le batterie in vista della stagione 2019-2020. Quella che, necessariamente, dovrà essere l’annata della consacrazione nel calcio italiano.

Al Milan è iniziato un nuovo corso, l’allenatore è cambiato: spetterà a Marco Giampaolo sfruttare in pieno le enormi qualità di Paqueta, il quale, dopo essere arrivato a campionato in corso, adesso potrà svolgere la preparazione, le amichevoli e mandare a memoria i nuovi dettami tattici sin dall’inizio della stagione rossonera.

Il talento di Paqueta, ha sottolineato ‘gazzetta.it‘, va inquadrato. Gennaro Gattuso lo impiegava da mezzala, Giampaolo potrebbe anche avanzarlo nel ruolo di trequartista, magari alternandolo tra centrocampo ed attacco con Jesus Suso, Hakan Calhanoglu, Giacomo ‘Jack’ Bonaventura e tutti i giocatori rossoneri dotati di ottime proprietà di palleggio e spiccate doti offensive.

Quel che è certo è che Paqueta ha le qualità giuste per rientrare in pieno nel progetto tecnico di Giampaolo. Ma dove può migliorare il talento verdeoro? Per ‘gazzetta.it‘, sicuramente in zona gol. In Brasile, infatti, aveva chiuso il suo ultimo torneo con 10 reti; nel Diavolo, in 17 gare ufficiali, soltanto una rete contro il Cagliari ed una annullata contro l’Empoli. Avanzandone la posizione, Giampaolo potrebbe favorire anche lo sviluppo di queste sue capacità.

Una doppia missione, dunque, aspetta Paqueta: prendersi il Milan, definitivamente, sulle spalle e segnare di più. Tocca a lui esplodere e far vedere a tutti di che pasta è fatto. Intanto, lui si è dichiarato contento dell’arrivo di Giampaolo: per le sue parole, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy