Gazzetta – La mission di Giampaolo: valorizzare più giocatori possibili

Gazzetta – La mission di Giampaolo: valorizzare più giocatori possibili

Marco Giampaolo ha iniziato a lavorare a Milanello e sta conoscendo i suoi nuovi giocatori. Alcuni di loro hanno bisogno di una spinta in più per fare bene

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME MILAN – Marco Giampaolo si trascina un’etichetta pesante che ha il dovere di confermare al Milan: quella di essere un insegnante di calcio che sa valorizzare al meglio la sua rosa. Per questo motivo è stato scelto dalla dirigenza che spera di ritornare il più in alto possibile attraverso questi dettami. I giocatori da valorizzare sono molti, la base al Milan sembra essere presente, c’è bisogno soltanto di tirare il meglio da ogni calciatore. Secondo quanto riporta ‘Gazzetta.it’ sono Andrea Conti, Mattia Caldara e Theo Hernandez coloro i quali hanno bisogno di beneficiare delle doti dell’ex allenatore della Sampdoria.

Per Andrea Conti il percorso al Milan è stato sempre in salita. Arrivato nell’estate del 2017, dopo le prime due gare da titolare è stato vittima di due terribili infortuni che lo hanno tenuto fermo per oltre un anno. Nell’ultima stagione appena 12 presenze e tanta panchina perchè Gennaro Gattuso gli preferiva Davide Calabria. Adesso è ritornato totalmente a disposizione e spetterà a Giampaolo risvegliare quelle qualità che a Bergamo hanno conosciuto benissimo.

Un cammino molto simile è stato quello di Mattia Caldara in rossonero. Il centrale è stato letteralmente perseguitato dagli infortuni che non gli hanno permesso di scendere in campo ad eccezione di due sole occasioni. Caldara, in autunno, sarà come un nuovo acquisto per il Milan. A Giampaolo il compito di farlo diventare un nuovo caso alla Skriniar o alla Andersen per fare due esempi.

Diverso il caso di Theo Hernandez, il nuovo terzino sinistro del Milan, classe ‘97, arrivato dal Real Madrid dopo una stagione di alti e bassi alla Real Sociedad. Il nuovo numero 19 rossonero è ancora un oggetto misterioso: esploso tre anni fa nell’Alaves, è passato poi da Madrid, dove però ha faticato, tanto da finire nella stagione successiva in prestito alla Real Sociedad. Ma non è mai tornato ai livelli dell’anno del suo esordio. Il Milan ha scommesso su di lui, a Giampaolo il compito di farlo crescere tatticamente. Jesus Suso interessa molto alla Roma, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy