Verso Juventus-Milan: Piatek torna allo Stadium con tanta voglia di sparare

Verso Juventus-Milan: Piatek torna allo Stadium con tanta voglia di sparare

Domenica sera si gioca Juventus-Milan: Krzysztof Piatek, ‘Pistolero’ polacco, aveva illuso il Diavolo durante l’ultimo confronto diretto

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILAN – Domenica sera, alle ore 20:45, si disputa Juventus-Milan, sfida valevole per la 12^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020. Un incontro proibitivo per i rossoneri di Stefano Pioli, reduci da appena 4 punti in 4 gare, che dovrebbero cercare assolutamente di andare a punti per allontanare lo spettro, inquietante, della zona retrocessione distante appena 5 punti.

Una gara, quella contro la capolista, otto Scudetti negli ultimi otto anni, resa ancora più difficile da una tradizione sfavorevole del Diavolo all’Allianz Stadium. Da quando, infatti, la ‘Vecchia Signora’ gioca le sue gare interne nel nuovo stadio, stagione 2011-2012, il Milan è sempre uscito con le ossa rotte dalla sfida. Otto gare, zero punti e per domenica, di certo, il pronostico non sorride ad Alessio Romagnoli e compagni.

Pioli, però, potrà contare su Krzysztof Piatek, classe 1995, attaccante polacco che, in questa stagione, deve ancora mostrare le sue qualità. Il numero 9 rossonero è andato in rete appena tre volte, di cui due su calcio di rigore, contro Hellas Verona e Torino, e poi a ‘San Siro’ contro il Lecce, nel match che ha segnato il suo ritorno al gol su azione manovrata dopo ben cinque mesi dall’ultima volta.

La stagione 2018-2019, per Piatek, era stata di ben altro livello: 30 gol tra campionato e Coppa Italia, 19 con il Genoa e 11 con il Milan: uno di questi, il 6 aprile 2019, era stato segnato proprio in Juventus-Milan allo ‘Stadium’. Piatek sfruttò l’assist di Tiémoué Bakayoko per infilare, lesto come un falco, il suo connazionale Woicjech Szczesny per l’illusorio vantaggio rossonero. La gara terminò poi 2-1 per la Juventus, a segno con Paulo Dybala e Moise Kean, ma il Milan diede l’impressione di essere vivo.

Questo è proprio quello che domenica i tifosi vorrebbero vedere dal Milan e da Piatek: una squadra viva, intensa, capace di replicare colpo su colpo ai più forti e quotati padroni di casa, con il ‘Pistolero’ pronto ad uscire dal torpore in cui sembra essere scivolato, rapidamente, in questa stagione, per tornare a sparare con la sua consueta esultanza delle pistole ogni qualvolta mitraglia il portiere avversario. Al di là di quello che potrà essere il risultato, sarebbe importante, per il Diavolo, ritrovare spirito combattivo ed il suo cannoniere in un match così delicato.

Costituirebbe un buon viatico per gli incontri a seguire e per la fiducia di Piatek, il quale, ovviamente, non può aver dimenticato, nel giro di pochi mesi, come si segna ed il brivido, sottile, di quell’esultanza da ‘Pistolero’ del Far West.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy