Milan, il passato continua a tormentarti: il disastro dell’era cinese

Milan, il passato continua a tormentarti: il disastro dell’era cinese

Il Milan continua a pagare l’anno disastroso di Yonghong Li, che in pochi mesi ha acquistato dei giocatori che sono riusciti ad esprimersi al meglio

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

INTRO

CALCIOMERCATO MILAN – Tutti di solito sono concordi nel dire che per valutare l’acquisto di un giocatore da parte della società c’è bisogno di tempo. Dopo due anni, però, è forse arrivato il momento di giudicare la campagna acquisti condotta da Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone, scelti dalla proprietà cinese dopo il closing. Il Milan nell’estate 2017 ha speso complessivamente 240,87 milioni di euro, ma quasi tutti quei calciatori acquistati si sono rilevati dei flop o quantomeno non riusciti ad esprimersi secondo le aspettative. Risultato? Il club rossonero sta scontando tutt’ora con l’Uefa l’esagerazione di quella campagna acquisti, con giocatori tra l’altro pagati tanto e che adesso si fa fatica mortale a venderli. Andiamo a esaminare nel dettaglio ruolo per ruolo.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy