Milan, Bonaventura è tornato: Pioli non perde mai l’occasione per elogiarlo

Milan, Bonaventura è tornato: Pioli non perde mai l’occasione per elogiarlo

Giacomo ‘Jack’ Bonaventura contro il Parma ha disputato la sua seconda partita dal primo minuto. Il numero 5 è tornato e Pioli lo elogia in continuazione

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – Un’assenza pesante come un macigno, che si è fatta sentire tanto. Adesso però il giocatore è ritornato e non vuole più abbandonare la sua squadra: si tratta di Giacomo Bonaventura. Da quando è arrivato dall’Atalanta nella stagione 2014/2015, Bonaventura ha sempre messo in campo prestazioni importanti, pur giocando in un Milan  mai esaltante in queste stagioni. Lui il suo lo ha sempre fatto, fino a quel famoso 25 ottobre 2018, giorno della sua ultima partita della scorsa stagione.

Milan-Betis Siviglia, persa dai rossoneri per 2-1, è stato l’inizio del suo personale calvario. Bonaventura ha convissuto con un problema alla cartilagine del ginocchio prima della decisione dei medici di sottoporlo ad un serio intervento chirurgico che lo ha costretto a terminare la stagione anzitempo. Non facile per un giocatore affrontare uno stop di 8 mesi e poi rientrare a pieno regime, ma Bonaventura ha vinto anche questa partita. Già nelle amichevoli  ha dimostrato una buona condizione fisica, ma in campionato ha disputato la miseria di 141′ minuti in 12 partite. Questo prima della sua rinascita.

In occasione di Milan-Napoli, complice anche la squalifica di Hakan Calhanoglu, il tuttofare rossonero è stato gettato nella mischia dal primo minuto. Il risultato? Siluro di destro dal limite dell’area e palla in porta che è valso al Milan il pareggio finale. Contro il Parma, a causa dell’indisponibilità di Lucas Paqueta, tocca ancora a Bonaventura tappare il buco lasciato dal compagno. Stavolta nessun gol ma prestazione da equilibratore vero, preziosissimo sia in fase difensiva che offensiva. Ma cosa succederà quando tutti torneranno a disposizione?

Un dilemma che tocca a Stefano Pioli risolvere in fretta, perché non ci sono dubbi sul fatto che Bonaventura meriti di giocare. Lo stesso allenatore non perde mai l’occasione per elogiarlo apertamente, stigmatizzandolo come giocatore intelligente come pochi e che possiede la qualità giusta per dare quel qualcosa in più che è mancato al Milan fino a questo momento. Difficile dunque pensare ad una sua nuova ricollocazione in panchina, anche perché Pioli stravede per lui. Bisogna trovare una soluzione, ma se questa prevederà l’impiego di Bonaventura nell’undici iniziale sarà di certo vincente. Franck Kessie intanto dovrebbe restare al Milan, a meno che…continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy