Milan, e se il sacrificato in estate fosse capitan Romagnoli? Gli scenari

Milan, e se il sacrificato in estate fosse capitan Romagnoli? Gli scenari

Un’altra rivoluzione in casa Milan sta per partire: da Ralf Rangnick al posto di Stefano Pioli in panchina, al possibile addio di Alessio Romagnoli

di Antonio Tiziano Palmieri
Alessio Romagnoli Milan

NEWS MILANNon è ancora terminata la stagione 2019/2020 – e chissà se mai terminerà visto il grosso problema riguardante il Coronavirus –, che il Milan già pensa alla prossima, quella 2020/2021.

I cambiamenti che Ivan Gazidis, seguendo le indicazioni che gli arrivano da Paul e Gordon Singer, apporterà al club, riguarderanno quasi sicuramente tutti i livelli della società: dalla dirigenza alla guida tecnica, passando per i componenti della rosa. È così sul fronte mercato si parla tanto delle possibili partenze di Gianluigi Donnarumma e Zlatan Ibrahimovic.

Ma se ad essere sacrificato invece fosse Alessio Romagnoli? Il capitano rossonero, che quest’anno non ha ancora saltato nemmeno un minuto, ha il contratto in scadenza nel giugno 2022, e perciò del suo futuro bisognerà iniziare a parlarne. Non solo in campo, ma l’importanza di Romagnoli (25 anni compiuti a gennaio) si fa sentire anche all’interno dello spogliatoio. I compagni più giovani vedono in lui una figura di riferimento che possa in qualche modo diventare, ammesso e concesso che ne esistano ancora, una bandiera rossonera. Romagnoli dal canto suo, che in quasi 5 anni di Milan ha collezionato 181 presenze e 7 gol, potrebbe aver voglia di cambiare aria per giocarsi la possibilità di vincere il campionato e la Champions League in qualche altra squadra. L’attuale Diavolo, questo non può garantirglielo. Lo sa bene il suo procuratore Mino Raiola.

Il difensore romano, arrivato al Milan dalla Roma l’11 agosto 2015 per 25 milioni di euro, potrebbe essere sacrificato per “salvare” Donnarumma e Ibrahimovic, o almeno uno dei due. La società per ora non si è espressa, ma da quello che filtra, qualora arrivasse un’offerta di almeno 50 milioni, non si opporrebbe a una sua partenza. C’è da ricordare comunque che il 30% su un’eventuale eccedenza, rispetto a quello che il Milan ha pagato alla Roma, spetta proprio al club giallorosso. In ogni caso, i rossoneri dalla cessione di Romagnoli, metterebbero a bilancio una plusvalenza, essendo il giocatore completamente ammortizzato.

Il processo di “deraiolizzazione” va avanti (vedi anche Giacomo Bonaventura che andrà via) e potrebbe riguardare anche Romagnoli. Le richieste per il giocatore non mancano. In Spagna lo cercano con insistenza sia Barcellona che Atletico Madrid.

In parallelo a questo ci saranno da valutare le richieste che il probabilissimo nuovo allenatore del Milan Ralf Rangnick farà alla dirigenza. Notizie su di lui sono arrivate anche questa mattina. Per saperne di più continua a leggere cliccando qua >>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy