Calhanoglu, sei un comprimario o un campione? E’ ora di scegliere

Calhanoglu, sei un comprimario o un campione? E’ ora di scegliere

Hakan Calhanoglu ha disputato una grande partita contro il Lecce, ma il calciatore è sempre stato discontinuo. Il turco cerca la continuità

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

ULTIME NEWS MILANCalhanoglu, chi sei veramente? Dottor Jekyll o Mister Hyde? Domanda lecita che tanti tifosi rossoneri si fanno, a maggior ragione dopo la partita di domenica scorsa contro il Lecce. Il turco, infatti, era stato uno dei più fischiati a San Siro all’annuncio delle formazioni ufficiali, ma alla fine il centrocampista ha portato tutti dalla sua parte, disputando una gara strepitosa.

Una partita però non basta. L’inizio di stagione di Calhanoglu non è stato positivo, così come quello di tutta la squadra. Anche nella scorsa annata il rendimento dell’ex Bayer Leverkusen è stato troppo altalenante, con i tifosi che l’hanno criticato soprattutto per mancanza di cattiveria, cosa che non gli ha permesso di essere risolutivo in tantissime occasioni. E’ giusto da un certo punto di vista prendersela con chi ha un gran potenziale, cosa che Calhanoglu indiscutibilmente ha. Ad esempio, dopo l’arrivo di Gattuso in panchina nella sua prima stagione al Milan, il trequartista ha trascinato la squadra, inanellando una serie di prestazioni di alto livello, culminato con il bellissimo gol all’Emirates contro l’Arsenal. Mirabelli, allora attuale ds rossonero, gongolava convinto di aver acquistato un potenziale campione, ma le cose sono andate in maniera diversa, tanto da arrivare a un punto di non ritorno con i tifosi.

La speranza è che la prestazione contro il Lecce sia un nuovo inizio. La gara contro i pugliesi ha dimostrato quanto Calhanoglu possa essere decisivo, ma per farlo deve dimostrare continuità nel lungo periodo. La sensazione è che i limiti di Hakan siano più mentali che tecnici, e dunque il compito di Pioli sarà proprio quello di consacrarlo definitivamente e di farlo diventare uno dei leader di questo Milan. Il pubblico di San Siro ha già dimostrato di essere intelligente e di poter cambiare idea, ma Calha dovrà perseguire con ambizione e forza di volontà questa nuova strada, che può portare a grandi soddisfazioni. Pioli, intanto, nella partita contro la Roma, sta pensando di lanciare un calciatore rimasto inizialmente in panchina contro il Lecce, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy