Milan, sorpresa Gabbia. E se restasse a disposizione di Giampaolo?

Milan, sorpresa Gabbia. E se restasse a disposizione di Giampaolo?

Matteo Gabbia, classe 1999, capitano della Nazionale Italiana Under 20 agli ultimi Mondiali, sta ben figurando in queste prime amichevoli estive

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Il Milan, in queste ore, sta perfezionando con il Flamengo, società da qui nello scorso mese di gennaio aveva già prelevato Lucas Paqueta, l’acquisto di Léo Duarte, classe 1996, difensore centrale brasiliano che arriverà in rossonero per completare il pacchetto di centrali a disposizione di Marco Giampaolo con Mateo Musacchio ed Alessio Romagnoli, nell’attesa del completo recupero del lungodegente Mattia Caldara.

Attenzione, però, perché il Diavolo, tra i suoi difensori centrali, può annoverare anche Matteo Gabbia, classe 1999, calciatore che ha svolto tutta la trafila nel settore giovanile del club di Via Aldo Rossi prima di trasferirsi, nella passata stagione, in prestito alla Lucchese, compagine che ha militato nel campionato di Serie C: 30 gare ed una rete per Gabbia, nel 2018-2019, con i toscani in una stagione molto difficile, conclusasi con il fallimento della società e la mancata iscrizione in terza serie dopo la salvezza conquistata nei playout.

Un’esperienza molto formativa per Gabbia, che, successivamente, si è messo agli ordini del Commissario Tecnico Paolo Nicolato per disputare i Campionati Mondiali Under 20 con la Nazionale Italiana, una squadra della quale Gabbia ha indossato, con pieno merito, la fascia di capitano. Lui, che nasce centrocampista centrale, ha imparato a giocare, gradualmente, ma con molta bravura, nel centro della difesa e l’avventura iridata in azzurro l’ha evidentemente rodato anche per più alti palcoscenici. Questo lo sta dimostrando in questi giorni nel Milan.

Gabbia, infatti, tornato alla casa madre rossonera, è stato aggregato alla Prima Squadra per il ritiro a Milanello e, quindi, per la tournée negli Stati Uniti d’America. Appuntamento dove Gabbia non ha sfigurato, tutt’altro. Ha giocato titolare, viste le indisposizioni, contemporanee, di Musacchio e Romagnoli, contro il Bayern Monaco, facendo un’ottima figura in marcatura sul pericoloso Fiete Arp. Attento, vigile, propenso ad ascoltare i consigli del proprio allenatore, Gabbia è stato gettato nella mischia anche nel successivo match, contro i portoghesi del Benfica, e ha evitato il raddoppio lusitano con un bell’intervento in area di rigore.

Una sorpresa, non c’è che dire, per il Milan dell’estate 2019-2020. Le prestazioni di Gabbia non sono passate inosservate: Giampaolo, nella conferenza stampa post-Benfica, lo ha pubblicamente elogiato, dichiarando come, da questo giovane talento, ambisca a ricavarci qualcosa di utile. E se, tra le tante operazioni di mercato, il Milan decidesse, alla fine, di tenere in organico Gabbia, e di lavorarci su per potersi costruire in casa un difensore centrale di ottimo livello sul quale puntare per il prossimo futuro?

Il giocatore, naturalmente, ha tanti estimatori. In Serie B piace al Livorno, ma c’è anche un forte interesse del Brescia, club i cui tifosi sono gemellati con quelli del Milan, che lo farebbe giocare titolare nella massima serie. Una stagione in Serie A, in campo con costanza, probabilmente non farebbe altro che contribuire alla sua crescita, ma non ci stupiremmo se, alla fine, il Diavolo optasse per una sua conferma. Il ragazzo, d’altronde, sta dimostrando di avere la stoffa ‘da Milan’. Intanto, dalla Scozia danno il Milan sulle tracce di Alfredo Morelos: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy