Giampaolo e gli inizi shock: era già successo con Empoli e Sampdoria

Giampaolo e gli inizi shock: era già successo con Empoli e Sampdoria

Marco Giampaolo, 4 sconfitte in 6 gare con il Milan, non è nuovo ad avvii di stagione da incubo. Il tecnico ha bisogno di tempo per inculcare il suo credo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Marco Giampaolo Milan

ULTIME MILANMarco Giampaolo, tecnico del Milan, è sulla graticola perché, nelle prime 6 giornate di campionato con il Diavolo, ha totalizzato la miseria di 2 vittorie, contro le neopromosse Brescia e Hellas Verona, entrambe con uno striminzito 1-0, e ben 4 sconfitte, contro Udinese (0-1), Inter (0-2), Torino (1-2) e Fiorentina (1-3).

Un ruolino di marcia che, in casa Milan, per un tecnico al debutto non vedevano dalla stagione 1981-1982, quando Italo Galbiati subentrò a gennaio a Luigi Radice non riuscendo, però, ad evitare la retrocessione dei rossoneri in Serie B al termine di un’annata disgraziata. Per ritrovarla, poi, in avvio di campionato, bisogna risalire alla stagione 1938-1939, tecnico l’ungherese József Bánás, con il Milan che terminò quel torneo al 9° posto finale in classifica.

Giampaolo, però, è un allenatore che porta con sé in dote concetti di gioco e di campo totalmente diversi da qualsiasi altro allenatore e, pertanto, necessita di un po’ di tempo prima di vederli applicati. Infatti, da quando è tornato in Serie A alla guida dell’Empoli, nella stagione 2015-2016, dopo la precedente esperienza in Lega Pro con la Cremonese (8° posto nell’annata 2014-2015), lo ‘score‘ di Giampaolo è sostanzialmente identico a quello riportato con il Milan.

In Toscana, nella sua prima ed unica stagione, Giampaolo totalizzò 4 sconfitte nelle prime 6 gare contro Chievo (1-3), Milan (1-2), Atalanta (1-0) e Frosinone (2-0), riuscendo soltanto ad imporre il pari al Napoli (2-2) al ‘Castellani‘ e vincendo ad Udine (2-1). E 4 sconfitte in 6 partite Giampaolo rimediò anche la stagione seguente, 2016-2017, quando occupò per la prima volta la panchina della Sampdoria di Massimo Ferrero.

Dopo le iniziali vittorie contro Empoli (1-0) ed Atalanta (2-1), perse in successione contro Roma (2-3), Milan (1-0), Bologna (2-0) e Cagliari (2-1). Incredibile, ma vero, per Giampaolo l’avvio shock di stagione è tutt’altro che una novità. La differenza sta nel fatto che, al Milan, non ce lo si può permettere, visto che le ambizioni sono tante, e diverse.

In caso Giampaolo fallisse Genoa-Milan, e venisse esonerato, al suo posto sarebbe pronto già un altro allenatore: per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy