news milan

Milan-Napoli, Pioli: “Theo Hernandez più no che sì” | LIVE NEWS

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) oggi in conferenza stampa (Serie A 2021-2022) | AC Milan News (Getty Images)

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha introdotto i temi principali di Milan-Napoli in conferenza stampa a Milanello. Le sue dichiarazioni

Stefano Bressi

19/12/2021 - 20:45
MILAN
NAPOLI

- 18 dic

Termina qui la conferenza stampa.

- 18 dic

Se dà un occhio alla Primavera e a Traoré: "Sì, li seguiamo e abbiamo la speranza che arrivino in prima squadra".

- 18 dic

Se è utile recuperare palla alta: "Deve. Siamo tra le prime a recuperare palla alta e che tiriamo di più dopo averla recuperata. Sappiamo che ci sono rischi, ma se i vantaggi sono di più continueremo".

- 18 dic

La chiave tattica contro una squadra speculare: "Speculare fino a un certo punto, la chiave sarà la qualità e le giocate".

- 18 dic

Perché credere a questo Milan e un po' di ottimismo o realismo positivo: "Il termine realismo è quello che ci accompagna da un paio d'anni. Non siamo positivi e fiduciosi perché speriamo succeda qualcosa. Abbiamo certezze, convinzioni e qualità. Il percorso lo sta dimostrando. Poi abbiamo avuto qualche passo falso, ma l'obiettivo è continuare a crescere. Abbiamo qualità e sostegno per continuare a farlo".

- 18 dic

Come sta Theo Hernandez: "Potrebbe stare meglio fisicamente e sa che può fare meglio".

- 18 dic

Chi può cambiare di più la partita sulla trequarti: "Avere alternative con caratteristiche diverse è importante. Le scelte vanno in entrambe le direzioni: indirizzare la partita e cambiarla".

- 18 dic

Se può essere un ostacolo il Napoli che ha perso l'ultima o se sono in difficoltà: "Il Napoli ha fatto la prestazione che doveva fare. Hanno solo raccolto poco. È uno scontro diretto e mi aspetto un Napoli determinato e attento, come noi".

- 18 dic

Sulla differenza tra l'Inter sempre titolare a centrocampo e sul Milan che fa girare tanti giocatori: "Siamo contenti dei nostri giocatori. Bisogna alzare la qualità".

- 18 dic

Se sarebbe favorevole a uno slittamento della Coppa d'Africa e se il Milan darà i propri giocatori: "Sono sempre favorevole a tutelare la salute dei giocatori. Se andare significa rischiare non va bene, ma non sono io che lo stabilisco. Il club deciderà nel modo migliore".

- 18 dic

Se Theo Hernandez è a disposizione e su Brahim Diaz: "Theo ha avuto una sindrome influenzale e non è mai uscito sul campo. Oggi più no che sì, domani decideremo. Parleremo con lui e vedremo la situazione migliore. Il Covid potrebbe aver tolto qualcosa a Brahim Diaz, perdendo il ritmo del lavoro quotidiano. Non è un problema fisico, deve ritrovare le giocate di qualità. Ci sta che senta più pressione, visto che quest'anno ha più responsabilità. Sono giovani e ci sta che abbia difficoltà".

- 18 dic

Se la sosta invernale servirà per un'altra preparazione: "Se lo scorso anno non avessimo avuto un calo avremmo vinto lo Scudetto. Sarebbe stato fantastico passare dal decimo posto al primo, ma è normale nel nostro percorso avere dei cali. La sosta natalizia non permette di lavorare diversamente. Bisogna riposare e preparare la prossima partita. Quest'anno mi aspetto di fare più punti dell'anno scorso nel girone di ritorno".

- 18 dic

Come ha visto reagire la squadra e se qualcuno lo preoccupa: "La stessa reazione di sempre, lavorare ancora di più. Ho visto ciò che mi aspettavo. Grande partecipazione. Abbiamo lavorato su ciò che ci ha messo in difficoltà. Tutti, tranne Theo Hernandez che ha avuto problemi, si sono allenati con grande intensità".

- 18 dic

Se hanno capito il problema infortuni e se è ottimista: "Sì, lavoriamo per trovare soluzioni. Abbiamo analizzato a fondo perché novembre è stato difficile. Abbiamo migliorato il lavoro di prevenzione e di recupero. Siamo più precisi nel lavoro quotidiano. Sono ottimista e stiamo migliorando".

- 18 dic

Dal +7 a -4, se c'è un calo: "Abbiamo iniziato in modo esagerato, vincendo sempre. Loro hanno fatto l'opposto. Noi non facciamo corsa contro nessuno, ma su noi stessi. Le ultime due prestazioni non sono state le migliori, domani dobbiamo tornare a giocare come sappiamo".

- 18 dic

Se vede una prima fuga dell'Inter e su Tonali: "Non credo si possa parlare di fuga, penso che l'Inter stia dimostrando le qualità che già aveva dimostrato. Non si vincono a dicembre i campionati. Noi lo scorso anno siamo stati in testa a lungo e sappiamo come è finita. Noi dobbiamo migliorarci. Abbiamo fatto 79 punti con le coppe quasi per tutta la stagione, noi dobbiamo fare meglio. Sarà importante farli soprattutto nel girone di ritorno. La crescita di Tonali è evidente e siamo convinti possa crescere ancora tanto nelle letture. Il nostro fulcro è il gioco. Non abbiamo un giocatore che determina il risultato".

- 18 dic

Se vede bicchiere mezzo pieno o vuoto visti i punti persi: "Stiamo facendo un ottimo girone d'andata, mancano due partite. Vorrei superare la quota dell'anno scorso. Dobbiamo alzare il livello e pedalare tanto".

- 18 dic

Sul tabù Spalletti: "Il Milan mi ha aiutato a superare tanti step, magari mi aiuterà domani".

- 18 dic

La difesa alta contro il Milan mette in difficoltà: "Dobbiamo essere pronti ad affrontarla. Ormai affrontiamo avversari capaci di preparare le partite bene. Noi dobbiamo essere lucidi a fare le scelte giuste".

Amici di 'PianetaMilan.it', benvenuti a Milanello dove tra poco, alle ore 14:15, il tecnico rossonero Stefano Pioli introdurrà i temi principali di Milan-Napoli, partita della 18^ giornata della Serie A 2021-2022 di domani sera. Restate con noi per la diretta testuale della conferenza di mister Pioli! Milan, caccia ad un bomber da 40 milioni! Le ultime di mercato >>>

tutte le notizie di