cronaca live

Carpi-Milan: la conferenza di Mihajlovic

Edoardo Lavezzari

-

-

Josè Mauri: "Mi è piaciuto l'atteggiamento, è in crescita. E' giovane e deve crescere, ma credo che con questo modulo può essere una risorsa importante"

-

Mercato: "Si ho parlato con la società non abbiamo parlato di giocatori specifici, ma la società sa dove intervenire"

-

I tanti attaccanti con i recuperi: "Non li abbiamo mai avuti tutti assieme, per cui meglio averli tutti e avere problemi di abbondanza piuttosto che scelte obbligate"

-

Il centrocampo a quattro: "Sicuramente per De Jong è meglio, giocherà di più (ride). Comunque lui e Montolivo così si trovano bene"

-

I margini di crescita: "Possiamo migliorare ancora da tutte le parti, dalla difesa, alla costruzione del gioco, alla personalità, alla continuità del gioco. Secondo me siamo in crescita e si vede"

-

Berlusconi: "Ci sentiamo ogni settimana: parliamo, ci confrontiamo, scherziamo. Il rapporto tra noi è ottimo, tutte le scelte che faccio e tutte le convocazioni che faccio la società le sa, e con il dottor Galliani ci parliamo ogni giorno, io e lui, è il mio primo riferimento. In questi mesi ho preso tante decisioni, alcune coraggiose e lui mi ha sempre appoggiato in tutto. Ci tengo a metterlo in chiaro anche se so che voi continuerete a scrivere il contrario. Tra me e il Milan c'è un rapporto continuo con il massimo rispetto dei ruoli. Voi sapete che accetto sempre le critiche, anche quelle che ritengo esagerate, ma non accetto le falsità"

-

Sul Carpi: "Come già detto queste partite sono molto insidiose, dobbiamo entrare in campo con la testa giusta, dipende tutto da noi perchè sulla carta siamo molto più forti. Se entriamo in campo con la testa giusta abbiamo tante possibilità di vincere"

-

Il confronto con l'Inter: "Non sono bravo in matematica, ma da quando è arrivato Mancini ha speso più del Milan da gennaio e ha avuto anche 6 mesi in più per lavorare. In più non è vero che abbiamo speso 90 milioni perchè abbiamo anche venduto tanto. Poi quando si parte con un nuovo ciclo si parte da zero e serve tempo, purtroppo so che nelle grandi squadre di tempo ce n'è poco, ma noi dobbiamo fare un programma a lungo termine non alla prossima partita. Per questo, come ho detto tante volte prima di fare bilanci aspettiamo la fine del girone d'andata. Non solo i tifosi, anche noi non siamo contenti per l'inizio di stagione"

-

Le difficoltà in trasferta: "Sicuramente per vincere lo scudetto o andare in Champions serve continuità e per ottenerla devi vincere anche tante partite in trasferta, noi stiamo cercando di farlo. Certo pesa aver giocato tutti gli scontri diretti in trasferta, poi nelle altre partite ce la giochiamo. L'importante è dare sempre il massimo"

-

Bacca: "Sta bene, si allena bene, ha personalità. Forse è un po' stanco anche per tutti quei viaggi intercontinentali. Sono convinto che se dovesse giocare domani farà bene"

-

Ancora su Boateng: "Sta bene, è un giocatore importante, arriva gratis e conosce l'ambiente. Fino a oggi si è comportato bene e si è allenato bene, deve continuare così"

-

Boateng: "Non ha saltato nemmeno un allenamento, sta bene"

-

La Juve e il terzo posto: "Lo sappiamo che è una squadra forte, hanno vinto le ultime 5 partite di fila e tutti ne parlano bene. Noi nelle ultime 8 ne abbiamo vinte 5, pareggiate 2 e persa 1, ma non vedo tutta questa euforia perchè qui si cerca sempre la polemica, ma io e la squadra staremo concretati sul nostro obiettivo che è arrivare tra le prime tre. Adesso ci sono 4 partite alla nostra portata, le vogliamo vincere"

-

Il turnover: "Ho fatto quella squadra per avere alcune risposte e le ho avute, abbiamo fatto fatica, ma abbiamo passato il turno. Ricordiamoci che alcune squadre di Serie A che sono uscite. Certo mi aspettavo di più, ho visto l'impegno non la qualità nel gioco".

-

La Coppa Italia: "Adesso abbiamo due partite importanti con Carpi e Verona, poi penseremo alla Samp che è una partita importante, è un nostro obiettivo. La squadra sta bene, domani però abbiamo una partita importantissima contro una squadra in crescita che ha un grande allenatore che stimo molto e un grande ex come Borriello. Sarà una partita insidiosa, dovremo essere bravi a sbloccarla prima e chiuderla poi"

-

Si parte, ecco le prime dichiarazioni di Mihajlovic: "Questo è un ciclo di partite alla nostra portata, dove sulla carta siamo più, ma le vittorie esistono solo sul campo, solo li si dimostra di essere più forti. Dovremo giocare con la giusta mentalità, comunque pensiamo una partita alla volta. Vogliamo continuare con questa media di due punti a partita e lo possiamo fare, poi vedremo dove saremo"

-

Amici di Pianeta Milan benvenuti a Milanello per la conferenza della vigilia di Carpi-Milan, tra pochi minuti Sinisa Mihajlovic parlerà alla squadra, restate con noi per non perdervi nemmeno una parola!

Potresti esserti perso