Milan, se prendi Chiesa quanti assist per Ibrahimovic

Milan, se prendi Chiesa quanti assist per Ibrahimovic

CALCIOMERCATO MILAN NEWS – Chiesa potrebbe diventare un obiettivo di mercato del Milan e sarebbe un grande uomo assist, che Pioli già conosce.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi
Chiesa calciomercato Roma

CALCIOMERCATO MILAN NEWS – È stato un suo pupillo e lo conosce bene: lo ha allenato alla Fiorentina per quasi due stagioni. Stefano Pioli sa qualsiasi cosa di Federico Chiesa: come farlo rendere al meglio soprattutto. Il Milan potrebbe iniziare a pensarci seriamente come rinforzo sulle fasce e Pioli non avrebbe neanche bisogno di farlo adattare ai proprio schemi. Ecco, dunque, secondo la Gazzetta, come potrebbe giocare Chiesa in rossonero.

Come detto, quasi due anni insieme. In cui Chiesa ha giocato principalmente sulla fascia destra e qualche volta anche a sinistra. Il modulo principale è sempre stato il 4-3-3, ma sul finire si è anche leggermente modificato. Rarissime le volte in cui Chiesa ha giocato come seconda punta: il suo habitat è sulla fascia e Pioli l’ha sempre messo lì. Anche se, c’è da dire, con Giuseppe Iachini da seconda punta nel 3-5-2 non ha fatto male dal punto di vista statistico: 8 gol in 20 partite, buon numero. Tuttavia, non ha mai convinto a pieno in posizione centrale. Lo stesso Iachini lo ha rimesso largo in quest’estate e ieri in amichevole Chiesa ha anche segnato partendo da esterno nel 3-5-2. Quindi pochi dubbi: Chiesa è un esterno e Pioli lo sa bene.

Ecco perché in caso di passaggio al Milan, il numero 25 viola andrebbe ad agire con ogni probabilità come esterno destro al posto di Samu Castillejo. Inoltre, Chiesa anche in caso di passaggio al 4-3-3 (difficile) sarebbe totalmente a proprio agio largo a destra o a sinistra. La cosa che più incuriosirebbe sarebbe il rapporto con Zlatan Ibrahimovic. I due potrebbero diventare i principali costruttori delle occasioni da gol rossonere: Chiesa sarebbe l’ideale assist-man dello svedese, che a suo volta potrebbe più volte mettere il viola davanti alla porta. Insomma, ottime premesse sulla carta.

Chiesa, inoltre, potrebbe anche fungere da vice di Ibra. Così, il Milan risolverebbe due problemi in uno. In caso di assenza dello svedese e ipotizzando un Lorenzo Colombo ancora non pronto per fare il titolare in Serie A, allora Chiesa potrebbe anche fare la punta e giocarsela con Rafael Leao e Ante Rebic. In quel caso sarebbero Hakan Calhanoglu e Brahim Diaz a fare da assist-man per natio di Genova. Ipotesi estreme. Ciò che è certo è che in caso di passaggio in rossonero Pioli lo utilizzerebbe per ciò che è, risolvendo anche l’equivoco di cui è prigioniero Chiesa a causa, appunto, di moduli come il 3-5-2. Di certo ne sarebbe felice anche il commissario tecnico Roberto Mancini, pronto a lanciarlo nella sua Italia.

Chiesa e Pioli, inoltre, hanno condiviso in viola la tragedia della scomparsa di Davide Astori, capitano di entrambi alla Fiorentina, morto il 4 marzo 2018 nel sonno, in ritiro prima di Udinese-Fiorentina. Astori era cresciuto nel Milan calcisticamente ed era un grande tifoso rossonero. Proprio come Chiesa. Chissà che non possa essere un bel segno.

CALCIOMERCATO MILAN – LE NEWS DELL’ULTIM’ORA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy