Calciomercato Roma – Ritrovati 7 ragazzi scomparsi con i video di annunci

CALCIOMERCATO ROMA – La Roma usa i social e le presentazioni dei nuovi acquisti per le ricerche di ragazzi scomparsi. Con Smalling ritrovata una 17enne.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi
Chris Smalling Roma

Notizie Mercato Roma: ritrovati 7 scomparsi grazie agli acquisti

CALCIOMERCATO ROMA – La Roma non pensa solo al calcio, ma come tanti altri club si impegna anche nel sociale e lo fa sui… Social. L’obiettivo del club giallorosso è ritrovare alcuni ragazzi scomparsi per ridarli alle rispettive famiglie. Come? Pubblicando in video nomi e foto.

Quale occasione migliore se non il calciomercato? Per la seconda volta gli annunci dei nuovi acquisti sono stati il palcoscenico di “Missing Kids” di Roma Cares, onlus solidale che opera nello sport, nella beneficienza, nell’assistenza sociale, nell’istruzione, nella promozione della cultura e nell’arte.

L’ultimo risultato utile, per usare gergo calcistico, è stato il ritrovamento di una 17 enne, che era scomparsa dal 7 agosto scorso, che è stata inserita nel video dell’annuncio del ritorno di Chris Smalling. I video dei nuovi acquisti hanno ottenuto circa 2 milioni di visualizzazioni sui social. Ora le generalità della ragazza non possono più essere mostrate per motivi di sicurezza e privacy. È il settimo ritrovamento di minori da quando è stata lanciata la campagna un anno fa.

L’idea è stata di Paul Rogers, Chies Strategy Officier della Roma, che ha commentato così: “Abbiamo utilizzato la viralità degli annunci sui social per aumentare la consapevolezza sui bambini scomparsi. Il calcio ha grande seguito, in particolare gli annunci delle presentazioni dei nuovi acquisti. Invece di auto-promuoverci abbiamo deciso di utilizzare questo spazio per ritrovare bambini scomparsi. Non sapevamo come farlo e abbiamo collaborato con Telefono Azzurro e altre importanti associazioni internazionali”.

La Roma ha fatto da apripista per un’iniziativa ancora più ampia in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi, il 25 maggio scorso, quando più di 200 club di 61 nazioni e 6 continenti si sono impegnati a supportare l’iniziativa di Football Cares, con il supporto dell’ECA e della FIFA. Su Twitter sono stati messi in luce decine di bambini scomparsi. Tutti i club uniti, raggiunte più di 100 milioni di persone.

Smalling diventa un esperto di “salvataggi” anche fuori dal campo, visto che pure lo scorso anno grazie al suo arrivo era stato ritrovato un altro bambino. E Rogers continua così: “Penso che ogni giocatore che è apparso in un nostro video abbia compreso e abbracciato il concetto. Se dovessi scegliere due giocatori che sono andati oltre la semplice comparsa nei video, però, direi Chris Smalling e Henrikh Mkhitaryan, che hanno offerto il loro tempo per pubblicizzare ulteriormente la campagna. Chris è incredibilmente emozionato per quello che è successo, così come lo è sua madre. Non avevano mai visto niente di simile prima e l’aver svolto anche un piccolo ruolo nell’aiutare un bambino a essere ritrovato lo ha toccato profondamente come padre”.

CALCIOMERCATO MILAN – LE NEWS DELL’ULTIM’ORA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy