Mirabelli: “Cutrone poteva essere utile. Andre Silva? Giocatore di livello”

Mirabelli: “Cutrone poteva essere utile. Andre Silva? Giocatore di livello”

L’ex direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli ha rilasciato una lunga intervista a Radio Sportiva: ecco le sue dichiarazioni

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – L’ex direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli ha rilasciato una lunga intervista a Radio Sportiva: ecco le sue dichiarazioni.

Sul mercato: “L’ultima settimana di mercato potrà riservare ancora qualcosa. L’Inter merita i complimenti per il mercato e sarà protagonista con la Juve, ha una proprietà importante e ha aggiunto un top come Conte in panchina. Sarà avvincente anche per lo scudetto”. 
Sulle plusvalenze: “Quello delle plus-valenze è un tema ricorrente. Qualcosa non va, ci sono valutazioni insensate ma come in tutte le cose prima o poi finirà questa cosa. Non è una cosa normale, i conti vanno fatti quadrare senza artifizi”.
Sul FPF: “Il FPF non aiuta, fatta la legge trovato l’inganno. Molti grandi club europei si muovono attraverso un percorso non troppo “lineare”. Spero che venga fatta chiarezza”.
Su Cutrone:Mi è dispiaciuto che sia andato via dal Milan. Può essere utile in ottica Nazionale e poteva esserlo per i rossoneri. Quando c’eravamo noi doveva andare in B, noi lo abbiamo riabilitato. Forse ci si poteva guadagnare un po’ di più”.
Sulla sua campagna acquisti: “Noi abbiamo fatto buone plus-valenze senza grandi campioni. Quella campagna acquisti ha avuto luci e ombre, ma c’era solidità. Sento tante chiacchiere: se oggi il Milan è molto giovane è anche grazie a noi”.
Su Suso: “È uno dei più forti in quel ruolo, ma non capisco chi auspica un modulo albero di Natale e farlo giocare trequartista. Dopo un pre-campionato bisogna avere le idee chiare, non cambiare in corsa. Suso è una certezza ed è stato messo dove non la è”.
Su Andre Silva: “Rimane un attaccante importante. Questo volerlo dare via a tutti costi fa capire che si vuole svendere e si abbassa il prezzo. Penso che sia un giocatore di livello”.
Su Elliott: “Per quello che Elliott ha investito, questo Milan dovrebbe essere a giocarsi i primissimi posti come l’Inter. Correa? Sento cifre importanti su di lui. È un buon giocatore, ma non risolve i problemi. Decide chi comanda però”.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy