Roma, Veretout: “Milan? Avevo voglia di venire qui. Convinto da Fonseca”

Roma, Veretout: “Milan? Avevo voglia di venire qui. Convinto da Fonseca”

Jordan Veretout è approdato in prestito con obbligo di riscatto alla Roma dopo un duello di mercato con il Milan. Oggi la sua presentazione in conferenza

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO ROMAJordan Veretout, classe 1993, centrocampista francese, è approdato in prestito con obbligo di riscatto dalla Fiorentina alla Roma dopo un bel duello di mercato con il Milan. Oggi la sua presentazione in conferenza stampa a Trigoria. Queste le dichiarazioni di Veretout, come riportato da ‘ForzaRoma.info‘:

Sul suo ruolo in campo: “Ho ricoperto tutti i ruoli. Davanti alla difesa ho imparato molto e acquisito maturità, serve più riflessione rispetto a una posizione offensiva. Devo migliorare e progredire”.

Sul perché ha scelto la Roma anziché il Milan: “La Roma è un grande club, ho parlato al telefono con Paulo Fonseca e le sue parole mi hanno convinto. Avevo voglia di venire qua, è un passo avanti nella mia carriera”.

Sull’obiettivo Champions League: “La Roma è un gran club, tutti gli anni ambisce a fare la Champions. L’obietto è tornarci la prossima stagione, sta a noi impegnarci per riuscirci”.

Sull’eventuale permanenza di Edin Dzeko: “E’ un grande giocatore, ha grande fisico e segna tanto. Sicuramente ci può aiutare”.

Sulla sua posizione in campo nel modulo di Fonseca: “E’ diverso giocare a tre o a due a centrocampo. A tre sarei una mezzala, mentre a due serve giusto equilibrio per dare propensione offensiva e copertura a centrocampo”.

Ancora sulle dinamiche di mercato: “Sono alla Roma e sono felice, era la mia volontà. Ho compagni di squadra fortissimi e vogliamo fare qualcosa di bello. Ha influito il discorso con il mister”.

Sulle promesse ai tifosi: “La tifoseria della Roma è straordinaria. Spero di fare una bella stagione e regalare soddisfazioni”.

Sulla telefonata con Fonseca: “Una telefonata in cui mi ha detto che gli piaccio come giocatore. Parole di fiducia che mi hanno convinto subito e non mi hanno fatto tornare indietro sulle mie decisioni”.

Sul numero di maglia che sceglierà: “Il numero che preferivo era già preso, mi prenderò del tempo per sceglierne un altro. Con Vincenzo Montella non ho parlato della Roma, era mia intenzione fare un passo avanti in carriera e scegliere la Roma”.

Su Radja Nainggolan, Kevin Strootman e Daniele De Rossi: “Sono tre grandi giocatori. Io mi impegnerò a fare il massimo, spero di fare una bella stagione”.

Sul fatto se ha avuto contatti con Alessandro Florenzi: “Non ancora, non abbiamo avuto modo. Al mio arrivo mi ha inviato un messaggio e mi ha fatto piacere, nei prossimi giorni avremo modo di parlare”.

Sulla Nazionale maggiore francese: “Ho vinto il titolo di Campione del Mondo Under 20 con Paul Pogba, ho fatto tutte le giovanili. Adesso un obiettivo è raggiungere la Nazionale maggiore, alla Roma sono sicuro che verrò monitorato con maggior attenzione”.

Su punizioni e rigori: “Vedremo, io continuerò a prepararmi. Sono cose che discuteremo”.

Sullo stile di gioco di Fonseca: “Al mister piace un calcio propositivo, mi ha preso per fare il regista. Occorrerà anche fare una buona fase difensiva”. Intanto, tutto fatto per la cessione di Patrick Cutrone al Wolverhampton: per i dettagli, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy