Calciomercato Milan – Rinforzi sì, ma con autofinanziamento: il punto

Calciomercato Milan – Rinforzi sì, ma con autofinanziamento: il punto

Il Milan, a gennaio, si ritufferà sul mercato per migliorare la rosa a disposizione del tecnico Stefano Pioli. Ecco come intendono operare i dirigenti

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo riferito da ‘Sport Mediaset‘, il Milan, a gennaio, si ritufferà sul mercato per migliorare la rosa a disposizione del tecnico Stefano Pioli. I nuovi acquisti, però, potranno arrivare, visto il rosso pesante in bilancio, soltanto attraverso l’autofinanziamento.

Davide Calabria, classe 1996, può andare al Siviglia. Monchi, direttore sportivo del club andaluso, lo ha seguito a ‘San Siro‘ durante Milan-Lazio: per 15-17 milioni di euro, il numero 2 può finire nella Liga spagnola. Il Milan lo andrebbe a sostituire con Mehmet Zeki Çelik, classe 1997, turco di proprietà del Lille. Un investimento ‘alla Theo Hernández‘.

Per quanto riguarda i centrali di difesa, Zvonimir Boban, Paolo Maldini e Frederic Massara vogliono prima capire le condizioni fisiche di Mattia Caldara e poi, eventualmente, intervenire. I nomi nel mirino, per rinforzare il reparto, sono il montenegrino Stefan Savic, classe 1991, di proprietà dell’Atlético Madrid e gli juventini Merih Demiral (1998) e Daniele Rugani (1994), con il primo più gradito ai dirigenti.

A centrocampo, Franck Kessié, nel mirino del Wolverhampton, può partire con un’offerta di 25 milioni di euro. Per sostituirlo, ha riferito ‘Sport Mediaset‘, è lo stesso Boban che, a fari spenti, sta lavorando su Ivan Rakitic, classe 1988, croato che in questa stagione sta giocando poco al Barcellona. La sua età non spaventa: può aiutare il Milan a crescere ed a migliorare con la sua esperienza internazionale.

Per quanto riguarda l’attacco, il Milan cerca giocatori di qualità: obiettivo Rodrigo de Paul, classe 1994, fantasista argentino dell’Udinese; il Real Madrid ha proposto il prestito della stellina iberica Brahim Díaz (1999), mentre è destinato a restare un sogno Zlatan Ibrahimovic, classe 1981, per il quale è più avanti il Bologna. Elliott, infatti, non vuole inserire in rosa giocatori troppo avanti con l’età. Negli ultimi anni, tra l’altro, sono stati spesi (male) tanti soldi: per l’analisi, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy