Bilancio Milan: il club nega cessioni importanti a gennaio

Bilancio Milan: il club nega cessioni importanti a gennaio

Nonostante il passivo record di bilancio, il Milan non ha intenzione di smantellare l’organico nel corso della prossima sessione invernale di calciomercato

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Secondo quanto riferito in una nota ufficiale dall’agenzia di stampa ‘ANSA‘ il Milan non ha in programma cessioni nel mercato di gennaio, contrariamente a quanto riportato, questa mattina, dai quotidiani sportivi in edicola sulla base di indiscrezioni.

Nonostante, dunque, il passivo consolidato di 146 milioni di euro con cui si è chiuso il bilancio del Milan al 30 giugno 2019, il club di Via Aldo Rossi non smantellerà la rosa a disposizione del nuovo tecnico Stefano Pioli. Per la dirigenza, infatti, si può leggere ancora sulla note ‘ANSA‘, “le cessioni dei giocatori più rappresentativi – come Gianluigi Donnarumma o Jesús Suso – sarebbero poco coerenti con l’impegno che il fondo Elliott, azionista di maggioranza, sta mettendo nel percorso di crescita e stabilità del club”.

Sempre dalle stesse fonti, ha sottolineato l’ANSA, viene specificato come tutte le energie in casa rossonera siano profuse per mettere alla squadra di tornare competitiva e conseguire risultati positivi. Prima scelta in tal senso, l’esonero di Marco Giampaolo in favore di Pioli, con l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, che già in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico, aveva evidenziato come l’obiettivo stagionale resti un posto in Champions League.

Intanto, si continua a parlare anche della questione del nuovo stadio di Milano. Il Sindaco Giuseppe Sala si schiera a favore del mantenimento di ‘San Siro‘: per le sue dichiarazioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy