Bundesliga – Bayern Monaco, ufficiale Lucas Hernández

Bundesliga – Bayern Monaco, ufficiale Lucas Hernández

Lucas Hernández, fratello di Theo, nuovo acquisto del Milan, ha vissuto oggi la sua prima giornata ufficiale da difensore del Bayern Monaco

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Oggi, lunedì 1° luglio, non è soltanto la giornata di Theo Hernández, terzino sinistro francese, classe 1997, appena sbarcato a Milano per sostenere le visite mediche con il Milan, che lo ha prelevato dal Real Madrid per 20 milioni di euro.

Il Bayern Monaco, infatti, come noto ha acquistato il fratello di Theo, Lucas Hernández, classe 1996, dall’Atlético Madrid per ben 80 milioni di euro, il valore della clausola rescissoria. Un’operazione, questa, conclusa già nello scorso mese di marzo e ratificata ufficialmente oggi.

Il più grande dei fratelli Hernández, Lucas, che gioca sia da terzino sia da centrale, sempre sulla sinistra, ha vissuto oggi la sua prima giornata da calciatore del Bayern Monaco, come si può evincere dalle immagini pubblicate dal club di Säbener Straße sul proprio account ufficiale di ‘Twitter‘.

Lucas Hernández, difensore di grande prospettiva, ha firmato per cinque stagioni, fino al 30 giugno 2024 e vestirà la maglia numero 21. Queste le sue prime dichiarazioni al sito web ufficiale del Bayern Monaco.

“Sono orgoglioso di rappresentare questo club e di giocarci in tutte le competizioni – ha detto Lucas Hernández, che sarà presentato la prossima settimana -; al momento sono sempre in allenamento, spero di poter essere pronto al 100% all’inizio della prossima stagione. Andrò passo dopo passo e migliorerò giorno per giorno”, le sue dichiarazioni.

“Spero – ha concluso – che il prossimo sarà un grande anno con tanti titoli vinti”. Intanto, se volete conoscere cinque curiosità su Theo Hernández, continuate a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy