Austria Vienna-Milan con Suso e Calhanoglu: sarebbe 3-4-2-1

Austria Vienna-Milan con Suso e Calhanoglu: sarebbe 3-4-2-1

Montella passa alla difesa a tre in Europa League. Ufficialmente 3-5-2, ma in realtà potrebbe essere un 3-4-2-1, se come sembra ci saranno Suso e Calhanoglu

Vincenzo Montella milan

Il momento è arrivato. Era dal 21 luglio che tutti aspettavano il passaggio alla difesa a tre, dal momento dell’acquisto di Leonardo Bonucci, il difensore più forte del mondo, ma solo se impiegato con due compagni al fianco. Domani sera, all’esordio in Europa League, il Milan giocherà finalmente con la difesa a tre. I quattro gol segnati dalla Lazio all’Olimpico hanno dato una netta sterzata alla stagione, con Vincenzo Montella che è costretto a correre ai ripari per trovare un nuovo equilibrio.

3-5-2, dunque, tutti convinti. Non esattamente. Se la linea a tre vede sicuramente la presenza al centro di Bonucci, affiancato da Alessio Romagnoli, al rientro, e probabilmente da Cristian Zapata, la situazione a centrocampo non è così “lineare” come appare. Soprattutto in relazione alle scelte che, nelle ultime ore, sembra stia prendendo Montella. Sulla destra ci sarà Ignazio Abate, visto l’infortunio di Andrea Conti, mentre dalla parte opposta ecco Luca Antonelli, con Ricardo Rodríguez tenuto a riposo.

Al centro, le sorprese. Quasi certi di una maglia da titolare Franck Kessiè, che non ha compagni con caratteristiche simili ed è dunque costretto a giocarle quasi tutte, e Lucas Biglia, che sta tornando in condizione. A completare il centrocampo, fino a qualche giorno fa, sembrava doverci essere Giacomo Bonaventura, ma le ultime notizie danno in vantaggio Hakan Calhanoglu. Scelta singolare per completare un centrocampo a cinque, visto che il turco ama avanzare e accentrarsi…

La soluzione tattica viene fornita dalle scelte fatte per l’attacco. Sicuro di una maglia da titolare è Nikola Kalinic, mentre al suo fianco non dovrebbe esserci Andrè Silva come si pensava, bensì Suso. È questa la chiave. Con lo spagnolo in campo, il 3-5-2 non sarebbe la soluzione migliore, dato che lo penalizzerebbe non consentendogli di allargarsi. Ecco perché Montella preferirebbe inserire Calhanoglu così da poterlo trasformare in un 3-4-2-1. Anche Bonaventura avrebbe potuto ricoprire quel ruolo, ma evidentemente Montella sulla trequarti preferisce il turco. Anche se, comunque, il ballottaggio tra i due è probabile si risolva solo poco prima del match. La differenza la fa Suso: con lui in campo sarà 3-4-2-1, così che possa anche allargarsi sulla destra formando un 3-4-3; con Andrè Silva ci sarà sicuramente un 3-5-2 che, al massimo, in fase d’attacco si potrebbe trasformare in un 3-4-1-2, con l’avanzamento di Bonaventura o Calhanoglu.

MILAN (3-4-2-1): Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessiè, Biglia, Antonelli; Suso, Calhanoglu; Kalinic

Ballottaggi: Calhanoglu-Bonaventura (55%-45%), Suso-A.Silva (60%-40%, con il portoghese 3-5-2 o 3-4-1-2).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Costacurta: “Il Milan può arrivare in fondo all’Europa League”

Montella vara il 3-5-2, ma c’è Antonelli e non Rodriguez

Austria Vienna-Milan, i convocati: assenti Ricardo Rodriguez e Borini

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy