Genoa-Milan, le pagelle: brillano Paquetà e Bakayoko, Donnarumma super

Genoa-Milan, le pagelle: brillano Paquetà e Bakayoko, Donnarumma super

Analisi, voti e giudizi di Genoa-Milan: i rossoneri vincono in campionato grazie alle reti di Borini e Suso. Ecco Pagelle e Top e Flop

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

LA PARTITA

Lucas Paquetà, centrocampista del Milan
Lucas Paquetà, centrocampista del Milan (credits: GETTY images)

PAGELLE – Ecco i nostri voti dopo Genoa-Milan: chi è stato promosso e chi bocciato? Vediamolo insieme e fateci sapere nella sezione commenti o sui nostri social, se siete d’accordo o meno. Ma prima, un breve riassunto del match, vinto dai rossoneri grazie alle reti di Borini e Suso.

LA PARTITA: Dopo il ko di Gedda in Supercoppa e le tante voci sul futuro di Higuain e Piatek, il Milan si presenta a Marassi per riprendere il suo cammino in campionato: l’obiettivo è, inevitabilmente, rispondere a Roma e Atalanta. Già decimato dalle squalifiche, i rossoneri al 13’ devono fare a meno anche di Zapata, non al meglio e out per un problema muscolare. L’avvio è tutto di marca rossoblù: al 14’ ci prova Biraghi, con un tiro che finisce alto. Al 23’ Lazovic si inserisce da destra e calcia: bravo Donnarumma a deviare alto. Il Milan fatica a pungere, i padroni di casa continuano a spingere: al 27’ Bessa entra in area, ma Donnarumma respinge di petto. Quattro minuti più tardi è Pandev a calciare da vicino, ma Donnarumma è ancora super. L’occasione più ghiotta, però, è per i rossoneri: al 44’ Paquetà calcia al volo dal limite dell’area, la palla colpisce il palo e va sul fondo.

Nella ripresa, il Milan prova ad alzare il ritmo: al 61’ diagonale sinistro di Borini che lambisce il palo e termina fuori per una questione di centimetri. Pochi minuti dopo bella palla di Calhanoglu per Paquetà, che colpisce troppo debolmente di testa. Al 68’ padroni di casa pericolosi con Veloso e Bessa, ma in entrambe le chance è bravissimo Donnarumma. Un minuto dopo, arriva il vantaggio del Milan: Suso trova l’inserimento di Conti, che mette una palla rasoterra su cui Borini è lesto ad arrivare in corsa e battere Radu. La risposta del Genoa non tarda ad arrivare: botta di sinistro di Miguel Veloso dal limite dell’area, ma questa volta è la traversa a dirgli di no. All’82’, il Milan chiude la partita: ripartenza di Suso, che calcia di destro e trova il palo-gol. Al 90′ ci sono solo sorrisi: i rossoneri non sprecano un match-ball importante e trovano il quarto posto in solitaria.

VAI ALLE PAGELLE: ECCO I VOTI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy