Bellinazzo: “Milan-UEFA, confronto tra le parti e poi sanzioni”

Bellinazzo: “Milan-UEFA, confronto tra le parti e poi sanzioni”

Marco Bellinazzo, giornalista de ‘Il Sole 24 Ore’, ha parlato di cosa rischia il Milan dopo il nuovo deferimento della UEFA per il mancato rispetto del FFP

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILANMarco Bellinazzo, giornalista de ‘Il Sole 24 Ore‘, ha parlato di cosa rischia il Milan dopo il nuovo deferimento della UEFA per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario (FFP) dal 2015 al 2018. Queste le dichiarazioni di Bellinazzo, in esclusiva, a ‘TuttoMercatoWeb‘:

Su cosa ha portato la UEFA al nuovo deferimento del club di Via Aldo Rossi: “Ogni primavera la UEFA valuta il triennio precedente ed è entrato in gioco nella valutazione l’anno 2018 che ha portato 126 milioni di rosso. I due anni precedenti, invece, erano oggetto della prima sanzione. In ambito penale non si può punire due volte per lo stesso illecito. Qui, essendosi la UEFA già espressa un anno fa, può entrare in gioco la recidiva. Il terzo anno doveva essere quello che avrebbe dovuto far tornare il club bei parametri richiesti. Invece si è fatto peggio dei tre anni precedenti. Il limite è un rosso di 30 milioni di euro, qui si è arrivati con l’incidenza importante dell’ultimo esercizio preso in considerazione a oltre 200 milioni“.

Su cosa succederà adesso: “Ci sarà un confronto fra le parti, poi si arriverà alle sanzioni. Di solito si parte da sanzioni intermedie come il Voluntary Agreement e il Settlement Agreement. Ma essendoci state già delle sanzioni relative all’anno scorso la UEFA può ritenere il Milan recidivo. Questo porterebbe all’esclusione dalle coppe europee a partire dalla prossima stagione”.

Su come può intervenire il Milan nella questione: “La pronuncia della UEFA è prevista entro l’inizio della stagione successiva. Siccome nella stagione passata, col Milan che si è appellato al TAS la situazione si è prolungata, questa è una situazione particolare. Ora si apre un processo contabile in cui il Milan deve spiegare che non è colpa sua e vediamo il giudizio finale. C’è il rischio muro contro muro UEFA-Milan, che eventualmente può ricorrere al TAS”.

Sui precedenti: “Ci sono società, come il Galatasaray, che hanno avuto il Settlement Agreement e non l’hanno rispettato, venendo esclusi dalle coppe. Qui è una situazione diversa. Se l’anno scorso l’esclusione dalle coppe non mi sembrava appropriata, questa volta posso dire che il rischio di non vedere il Milan nelle competizioni europee è serio”. Questo, intanto, è quanto trapela da ‘Casa Milan‘ sulla vicenda: continua a leggere >>>

MILAN-LAZIO IN ESCLUSIVA SU DAZN. PER VEDERLA GRATIS, CLICCA QUI!

HAI BISOGNO DI ULTERIORI INFORMAZIONI? VAI QUI

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy