Mirabelli: “Bonucci l’acquisto più affascinante. Donnarumma una mission impossible”

Mirabelli: “Bonucci l’acquisto più affascinante. Donnarumma una mission impossible”

Nel corso della lunga intervista a Premium Sport, Massimiliano Mirabelli ha parlato anche di mercato, tra nuovi acquisti e il rinnovo di Gigio Donnarumma

Mirabelli Milan

C’è spazio anche per il mercato e per i colpi già messi a segno nella lunga intervista che Massimiliano Mirabelli ha concesso a Premium Sport direttamente dalla Cina. Il direttore sportivo rossonero, infatti, si è soffermato su alcuni nuovi arrivi e sul rinnovo di Donnarumma: “Mercato? Sapevamo cosa dovevamo fare. Abbiamo ragionato e programmato nel silenzio. Conti è stato l’acquisto meno difficile perchè dalla prima telefonata aveva già la maglia del Milan, è stato straordinario. Bonucci è stato il più affascinante, anche perchè è accaduto tutto in un lampo, non ci siamo ancora resi conto. E’ uno dei centrali più forti al mondo insieme a Ramos, è un acquisto importantissimo sotto tutti i punti di vista. Non è stato facile strapparlo alla Juve, non trovo le parole per esprimere la sensazione”.

Sul rinnovo di Donnarumma: “Dal primo giorno il rinnovo di Donnarumma è stata la nostra mission impossible. Il giocatore era in scadenza, non era riuscita la vecchia dirigenza a farlo rinnovare, per molti le nostre chances erano pari a zero. Abbiamo lavorato sulla volontà di Gigio e della sua famiglia: volevano assolutamente il Milan, quella era la chiave più semplice”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

ESCLUSIVA PM – Lodetti: “Bonucci l’acquisto migliore. Attacco? Kalinic o Morata”

Baggio: “Bonucci al Milan? Non me l’aspettavo”

VIDEO PM – L’arrivo di Bonucci e Biglia alla Madonnina per le visite mediche

Conti: “Ho scelto subito il Milan, è un onore”

Mirabelli: “Rinnovo Donnarumma? Non ci sono nè vincitori nè vinti”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy