Le migliori partite dell’AC Milan di tutti i tempi

Le migliori partite dell’AC Milan di tutti i tempi

Il 2016 volge al termine e, con la Supercoppa italiana alle porte, ci sembra giusto ricordare le partite più memorabili del Milan, quelle che hanno lasciato un solco indelebile nella storia

Commenta per primo!
Milan Champions League 2003

Per i fan dei Rossoneri scegliere una vittoria del Milan è come scegliere il preferito tra mamma e papà. Ciascuna vincita memorabile ha un contesto, una storia e degli aneddoti che rendono estremamente difficile fare una scelta. È difficile anche per il fatto che il Milan è una delle squadre di calcio migliori del mondo e le partite tra cui poter scegliere sono un’infinità. A parte qualche recente defiance, ecco il nostro elenco delle migliori partite del Milan di tutti i tempi.

22 maggio 1963: Milan – Benfica 2-1

All’epoca il Milan non vantava alcun trofeo europeo nella propria bacheca. Ma tutto cambiò quando il Milan e i campioni portoghesi del Benfica si scontrarono a Wembley nel 1963 per la finale della Coppa Europea. Il grande Eusebio aprì il match segnando al 19esimo minuto, dando al Benfica il vantaggio nel primo tempo. Nel secondo tempo, però, Jose Altafini riuscì a pareggiare e a portare avanti la propria squadra in meno di 10 minuti regalando al Milan il primo titolo continentale. Questa vittoria fece del Milan anche la prima squadra italiana a vincere la Coppa europea.

18 maggio 1994: Milan – Barcelona 4-0

Con giocatori del calibro di Romario, Stoichkov, Pep e molti altri nomi altisonanti, il Barcelona della stagione 1993-94 era considerata da molti la Squadra dei Sogni. I quattro volte campioni della Liga, ossia la squadra imbattibile del momento, era approdata alla finale di Champions League.

Sarà difficile poter riassistere a una performance perfetta come quella della finale di Champions League del Milan del 1994 (Fonte: Telegraph.co.uk)
Sarà difficile poter riassistere a una
performance perfetta come quella della finale di Champions League del Milan del 1994 (Fonte: Telegraph.co.uk)

Il Milan, dal proprio canto, era obbligato a mostrarsi creativo contro il Barça: l’attaccante Marco Van Basten e Gianluigi Lentini (il giocatore più caro del mondo) erano infortunati e i difensori Franco Baresi (il capitano) e Alessandro Costacurta erano sospesi. Ma nonostante la mancanza dei pezzi forti e una linea di attacco debole, fu il Milan di Fabio Capello a giocare un calcio perfetto. Il Milan dominò la partita sin da subito e già prima della pausa era avanti per 2 a 0 grazie ai due gol di Daniele Massaro. Nel secondo tempo il Barça continò ad annaspare e il risultato finale fu di 4 a 0 per il Milan in una delle partite migliori mai giocate in una finale europea.

28 maggio 2003: Juventus – Milan 0-0 (2-3 ai rigori)

È corretto dire che non è stata una delle più belle, ma talvolta le partite più importanti non sono belle affatto. Nel 2003 la tensione era alta: per la prima volta la finale di Champions League si disputava tra due squadre italiane. Dopo aver battuto l’Inter in semifinale, l’avversario del Milan in finale sarebbe stata la squadra vincitrice dello Scudetto, ovvero la Juventus.

Grandiosità non corrisponde sempre a bellezza, come nel caso della vittoria del Milan sulla Juve nella finale di Champions League del 2003 (Fonte: ForzaItalianFootball.com)
Grandiosità non corrisponde sempre a bellezza, come nel caso della vittoria del Milan sulla Juve nella finale di Champions League del 2003 (Fonte: ForzaItalianFootball.com)

Nel primo tempo vi furono tante occasioni ghiotte per entrambe le squadre. Una di queste fu trasformata da Andrij Shevchenko a cui però venne annullato il gol per un fuorigioco controverso. Nel secondo tempo il pressing rallentò e nonostante l’infortunio di Igor Tudor che lasciò la Juve in 10 giocatori, nessuna delle due squadre segnò un gol ai tempi supplementari. La fase dei rigori si aprì con Dida che riuscì a parare il tiro di David Trezeguet e con Buffon che parò il secondo rigore dei rossoneri. Dopo quel tiro la Juve sbagliò due calci di rigore regalando a Shevchenko il rigore decisivo che incoronò il Milan Campione d’Europa.

21 febbraio 2004: Milan – Inter 3-2

Sarebbe un crimine non includere nel nostro elenco almeno un Derby della Madonnina anche se, onestamente, il nostro elenco potrebbe essere formato solo da derby. Uno dei più belli si giocò nel febbraio 2004 quando Clarence Seedorf sparò un siluro alla propria ex-squadra. Stando ai siti di scommesse sportive (in cui è possibile scommettere su qualunque partita di calcio o giocare ai nuovi giochi di casinò) il Milan aveva un vantaggio di +122, ma fu l’Inter a segnare i primi 2 gol.

All’inizio del secondo tempo i gol di Dahl Tomasson e Kakà annullarono il vantaggio dei Nerazzurri dando vita a un finale infuocato al San Siro, ma all’85° Seedorf segnò un gol che chiuse definitivamente la partita. Quell’anno il Milan vinse sia il match che lo scudetto con 23 punti di distacco dai propri avversari.

2 maggio 2007: AC Milan – Manchester United 3-0

Dopo il 3 a 2 della partita di andata alla semifinale di Champions League del 2007, le chance del Milan di potersela cavare erano minime, ma bastarono solo 10 minuti a Kakà per uguagliare il punteggio aggregato. Venti minuti dopo arrivò il secondo gol da Clarence Seedorf per un punteggio aggregato di 4 a 3.

Kakà e Milan giocano la partita perfetta in condizioni precarie contro il Manchester United nella finale di Champions League del 2007 (Fonte: Repubblica.it)
Kakà e Milan giocano la partita perfetta in condizioni precarie contro il Manchester United nella finale di Champions League del 2007 (Fonte: Repubblica.it)

Per passare il turno e mantenere viva la speranza servivano altri due gol e il Manchester sperava di potersi rifare nel secondo tempo. Ma la difesa del Milan, quasi impeccabile quel giorno, riuscì a contrastare l’attacco del Man U e al 78° minuto con Alberto Gilardino riuscì a definire le sorti del match regalando al Milan il passaggio alla finale di Champions League contro il Liverpool.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy