SCHEDA BONAVENTURA

 

Stagione Squadra Serie Presenze Reti
2007/08 Atalanta A 1
2008/09 Atalanta A 1
Gen. 2009 Pregorcrema I Div. 4 1
2009/10 Atalanta A 1
Gen. 2010 Padova B 16
2010/11 Atalanta B 31 9
2011/12 Atalanta A 29 2
2012/13 Atalanta A 35 7
2013/14 Atalanta A 31 5
2014/15 Atalanta A 1
ago. 2014 Milan A 33 7

LA STORIA

Nato a San Severino Marche, nel maceratese, Giacomo Bonaventura muove i primi passi nel Tolentino, ma viene prelevato subito dall’Atalanta. Appena arrivato a Zingonia mette subito in mostra tutte le sue qualità e dopo aver fatto la gavetta nel Settore Giovanile debutta a soli 17 anni (2008) contro il Livorno. Il passaggio in pianta stabile nel calcio dei grandi è però rimandato: nel gennaio 2009 viene ceduto in prestito alla Pergolettese, ma un grave infortunio lo costringe a rientrare alla base. L’anno seguente, dopo 6 mesi passati in panchina, a gennaio (2010) viene nuovamente prestato, questa volta al Padova, in Serie B: qui il talento marchigiano esplode definitivamente, collezionando complessivamente (tra stagione regolare e playout) 18 presenze e un gol, contribuendo alla salvezza del club. Questo convince l’Atalanta che i tempi sono maturi per puntare su di lui e dalla stagione seguente si afferma sempre più diventando un perno della squadra e un idolo dei tifosi: chiude la sua esperienza in nerazzurro con 128 presenze e 23 gol.

IL MILAN

Dal 1 settembre del 2014 diventa ufficialmente un giocatore del Milan. Era l’ultima giornata di calciomercato quando Galliani decide di soffiarlo all’Inter dopo l’affare sfumato con Biabiany. Jack sceglie il numero 28 e si mette a disposizione della squadra: trequartista, esterno d’attacco o ala di centrocampo: non fa differenza, fin da subito si distingue per qualità, costanza e personalità.

LA NAZIONALE

Bonaventura prende parte a molte competizioni giovanili, fornendo sempre grandi prestazioni; partecipa a: Europei U19 nel 2008, Giochi del Mediterraneo U20 nel 2009, Mondiale U20 sempre nel 2009, Qualificazioni Europei U21 nel 2010. Nel 2013 poi il Ct Cesare Prandelli gli regala l’esordio in Nazionale Maggiore contro San Marino e lo convoca per diversi stage in preparazione del Mondiale in Brasile 2014.

LA DISCUSSA PROCURA

Giacomo Bonaventura entra subito a far parte della scuderia dell’agente Giocondo Martorelli, che – come detto – con un colpo di reni nell’ultima giornata di calciomercato, riesce a portarlo al Milan. Tutto bene, quindi, finchè il giocatore non decide qualche tempo dopo di cambiare procura, rescindendo unilateralmente il contratto con Martorelli, che non la prende bene e parla di pressioni indebite della società per cambiare agente in cambio di un ritocco al contratto. Insomma, un caos, che ha fatto molto discutere. 

CURIOSITA’

Al momento della firma con il Milan, il giocatore è scoppiato in lacrime, sopraffatto dalla gioia di vestire la maglia rossonera, coronamento di una carriera fatta di sacrifici e grande impegno. A confessare questo retroscena sono stati Galliani e lo stesso agente del ragazzo. Sulla scia di alcuni giocatori della storia recente del Milan (Shevchenko, Ronaldinho, Yepes, Zaccardo), come numero di maglia ha scelto il suo anno di nascita, l’89.