Milan, (ri)scoperta Calhanoglu: il turco mai così bene in Italia

Milan, (ri)scoperta Calhanoglu: il turco mai così bene in Italia

Il cambio tattico ideato da Stefano Pioli, con Hakan Calhanoglu più avanzato e meno compiti di copertura, ha giovato all’ex calciatore del Bayer Leverkusen

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Secondo il ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, il calciatore del Milan che, più di tutti, in questi giorni, sembra aver beneficiato dell’avvento di Stefano Pioli sulla panchina rossonera, sembra essere il fantasista turco Hakan Calhanoglu.

Con l’esonero di Marco Giampaolo e l’arrivo di Pioli, infatti, il numero 10 rossonero sembra essere completamente trasformato: merito, questo, per il quotidiano romano, certamente di una condizione fisica migliore, ma anche e soprattutto di una posizione in campo maggiormente congeniale alle sue caratteristiche tecniche.

Calhanoglu, infatti, in Milan-Lecce, ha giocato più vicino alla porta, nel ruolo quasi di trequartista al fianco di Lucas Paquetá, e con meno compiti difensivi, interpretando, probabilmente, la miglior partita da quando, estate 2017, è arrivato in Italia proveniente dal Bayer Leverkusen per 22 milioni di euro.

All’epoca, quando lo prese l’allora direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, Calhanoglu vantava tanti estimatori in Italia, tra cui la Lazio che, nel 2015, era diretta proprio da Pioli. Quell’antico ‘feeling‘ non sembra essersi mai interrotto e il tecnico è stato bravo, sin da subito, ad esaltare le caratteristiche del turco, restituendolo agli splendori di un tempo: oltre al gol, sensazione giocata sull’assist per la rete di Krzysztof Piatek.

Calhanoglu è sembrato essere, domenica scorsa a ‘San Siro‘, un giocatore nuovo, convinto delle proprie potenzialità e dei suoi mezzi tecnici, sicuramente più affidabile per il Milan. Il calciatore turco è riuscito a trasformare i fischi in applausi e, adesso, è atteso dalla prova più difficile, ovvero confermarsi a ottimi livelli per la durata dell’intero campionato.

C’è da dire, comunque, che tra le difficoltà dei rossoneri in questa stagione, Calhanoglu ha già fornito il suo concreto apporto alla causa del Diavolo: in 312′ sul rettangolo di gioco distribuiti in 8 presenze, già 2 reti (contro Brescia e Lecce) ed un assist. Intanto, Pioli potrebbe prendere una decisione clamorosa in vista di Roma-Milan: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy