Pagelle Milan-Fiorentina: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Tutto il meglio e il peggio, in casa rossonera, di Milan-Fiorentina: partita giocata a San Siro e che ha concluso la stagione dei rossoneri

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

LA PARTITA

Missione compiuta! Al Milan servivano tre punti per dipendere da sé stesso e blindare il sesto posto e i tre punti sono arrivati. Oltretutto con una bella prestazione del “Diavolo”, capace di rimontare il gol di svantaggio, arrivato nell’unico momento di distrazione all’interno di un primo tempo praticamente perfetto. Partito forte, il Milan è andato vicino al gol in un paio di occasioni al termine di ripartenze importanti. A strozzare l’urlo in gola ai rossoneri solo la poca precisione nei 16 metri. Poi l’errore di Bonucci e la ripartenza della Fiorentina, capace di far male con il “Cholito” Simeone alla prima occasione. Un gol pesante, almeno sulla carta, ma il Milan, invece di perdersi d’animo ha ricominciato ad attaccare a testa bassa e i risultati si sono visti presto: dopo 3 minuti, su punizione, il gol di Calhanoglu e al 42′ il sorpasso firmato da Cutrone. Il secondo tempo inizia come era finito il primo: a fare la partita sono i ragazzi di Gattuso, che nel giro di 15 minuti dilagano con i gol di Kalinic e la seconda rete di Cutrone, che rende speciale la sua domenica raggiungendo la doppia cifra in campionato. L’ultima mezz’ora, sostanzialmente, è di festa per i rossoneri che trovano anche il quinto gol, a firma di Giacomo Bonaventura.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER I TOP

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy