Milan, la parola d’ordine è continuità: domani non si può sbagliare

Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, è consapevole di vivere un momento positivo, ma Rino avverte i suoi giocatori: è vietato domani abbassare la guardia

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Dopo i pareggi contro Napoli e Roma, e la vittoria pesantissima a Bergamo contro l’Atalanta, il percorso del Milan sembra essere in discesa considerando le partite in casa contro Empoli e Sassuolo prima del derby, ma Gattuso è un uomo troppo esperto per poter abbassare la guardia. Il tecnico è consapevole del periodo positivo che sta vivendo la squadra, ma allo stesso tempo le insidie sono sempre dietro l’angolo, con i giudizi che possono cambiare rapidamente.

CONTINUITA’ – A tal proposito, Gattuso si è espresso così in conferenza stampa: “Non è il Milan di Gattuso, nè di Piatek. E’ il Milan di tutti, dei dirigenti, della squadra e dei tifosi. Diamo i meriti a tutti. Insisto sulla voglia e sul concetto di non mollare. Siamo ad un bivio: dobbiamo dare continuità a quello che stiamo facendo, io sono qua da un anno e mezzo e finora non ci siamo riusciti”. Non si può che dare ragione al tecnico, visto ad esempio i pareggi molto deludenti contro Bologna e Frosinone, e dunque l’impegno di domani contro l’Empoli non può essere assolutamente sottovalutato.

SALTO DI QUALITA’ – Effettivamente fermarsi sul più bello è stata un po’ la costante del Milan di Gattuso in questo anno e mezzo. E’ indiscutibile che il tecnico abbia fatto un lavoro egregio, ma spesso è mancato l’ultimo step per la definitiva consacrazione: ci riferiamo ad esempio all’incredibile rimonta Champions della scorsa stagione bloccatasi sul più bello, o alla finale di Coppa Italia contro la Juventus, o ad alcune partite in questa stagione in cui si potevano mettere in cascina dei punti che avrebbero fatto molto comodo. Insomma, Gattuso vuole una prova di maturità da parte della sua squadra, e spera che l’atteggiamento dei suoi uomini sia uguale a quello avuto con il Cagliari, in cui la gara è stata comandata dall’inizio alla fine. Solo così si può diventare definitivamente grandi.

INTANTO DUELLO TRA MILAN E LIVERPOOL PER UN CENTROCAMPISTA, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy