Negro a Radio Rossonera: “Per Gattuso non è facile, deve vincere subito. Su Bonucci e i cinesi..”

Intervistato da Radio Rossonera, ecco le parole dell’ex difensore della Lazio, Paolo Negro, in vista della prossima sfida tra i biancocelesti ed il Milan

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

In occasione della sfida di domenica prossima tra Milan e Lazio, Radio Rossonera ha intervistato l’ex difensore dei biancocelesti Paolo Negro. Ecco le sue parole.

Sul Milan del passato​: “Negli anni ’90, il Milan di Gullit e Van Basten guidato da Sacchi era la squadra più forte al mondo. Contro i rossoneri è stato un susseguirsi di sfide bellissime tra squadre fortissime”.

Sull’attuale Lazio: “Non mi aspettavo facesse così bene e fosse così in alto in classifica a questo punto della stagione anche se Inzaghi stava già facendo un ottimo cammino da allenatore e lo sta anche dimostrando proponendo un bel calcio”.

Sui meriti di Simone Inzaghi​: “Ne ha parecchi. La squadra è con lui ed alcuni giocatori sotto la sua guida sono migliorati molto. Credo che Inzaghi stia facendo davvero tanto per questa Lazio”.

Gattuso al Milan come Inzaghi alla Lazio​? “Gattuso è da poco tempo alla guida del Milan ma credo che con il suo temperamento possa portare qualcosa di buono. È chiaro comunque che la situazione non è delle più facili perché i risultati devono arrivare subito”.

Sulla sfida di domenica​: “In questo momento è chiaro che sta meglio la Lazio come dimostra anche l’ultima vittoria contro l’Udinese. Eventuale assenza di Immobile? È un grande giocatore ma viene sostituito nel migliore dei modi da chi gioca al suo posto. I biancocelesti nel complesso sono una squadra unita e si vede, tant’è che quando manca il grande giocatore si nota meno”.

Sul momento di Bonucci​: “Alla Juventus è stato uno dei giocatori più forti. Ha avuto qualche difficoltà all’inizio soffrendo un po’ il cambio di ambiente ma la sua qualità verrà sicuramente fuori”.

Sull’attaccante che più l’ha messo in difficoltà nella sua lunga carriera da difensore​: “Sicuramente Van Basten. Ricordo che fui molto dispiaciuto quando fu costretto a smettere di giocare a calcio”.

Infine, un pensiero sulla nuova proprietà cinese del Milan​: “Le proprietà le vorrei tutte italiane”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, ecco la Lazio: è il momento di vincere uno scontro diretto

Milan, Biglia è sempre più importante: domenica arriva la Lazio

Verso Milan-Lazio: possibile chance per Antonelli

Bonaventura: “Gattuso mi chiede cose diverse rispetto a Montella

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy